CHIUDI
CHIUDI

12.02.2020

La bomba a mano ora non fa più paura

La bomba a mano era di fabbricazione americana
La bomba a mano era di fabbricazione americana

La bomba a mano ritrovata nel perimetro dell’Istituto comprensivo Leonardo da Vinci di Castenedolo non fa più paura. Nella mattinata di ieri gli specialisti del Decimo Genio guastatori dell’Esercito di Cremona hanno neutralizzato l’ordigno della seconda guerra mondiale, una granata Mk2 di fabbricazione Usa, fatta brillare nella cava Bernardelli nel territorio comunale. Le operazioni sono scattate intorno alle 9.30, quando la Polizia locale ha isolato via Rimembranze di fronte alla scuola dopo la sospensione delle lezioni. A titolo precauzionale è stata anche disposta la chiusura dell’ufficio del Cbbo che si trova quasi di fronte. I precedenti sopralluoghi avevano invece escluso la necessità di evacuare persone residenti nelle vicinanze. Tutto è tornato alla normalità intorno alle 11. Il ritrovamento dell’ordigno non è stato casuale: l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Pierluigi Bianchini ha ordinato da tempo una ricognizione dell’area ritenuta ad alto rischio sul fronte dei residuati bellici poiché nel corso del conflitto bellico ci sarebbe stato un presidio tedesco. Di fronte alla serie di ritrovamenti (a novembre ne erano stati rinvenuti altri quattro) la giunta di Castenedolo auspica l'apertura di un tavolo tecnico in Prefettura per studiare una bonifica complessiva e definitiva della zona. •

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1