La «casa dei gatti» cerca aiuto

Calcinato  Una delle mangiatoie per i gatti collocate dai volontari
Calcinato Una delle mangiatoie per i gatti collocate dai volontari

Gli animali c’erano anche prima, ma da qualche settimana, l’attività di cura e graduale sterilizzazione ha cambiato le cose, facendo diventare «ufficiale» la colonia felina esistente nella zona industriale di Ponte San Marco di Calcinato, a ridosso della ex statale 11. Il punto di riferimento per i felini è un ristorante. Qui, i volontari hanno censito una quindicina di esemplari, compresi quattro cuccioli. «Stiamo lavorando per garantire le cure necessarie e per sterilizzarli - spiega Mauro Bonforti, una delle persone coinvolte -. Purtroppo ne abbiamo trovati alcuni in cattive condizioni: una gatta ha un probabile tumore ed è in osservazione, mentre un’altra aveva una emorragia ed è stato necessario operarla». «Da quando ce ne occupiamo stanno in generale meglio e quando saranno ritenuti più docili saranno dati in adozione» aggiunge Cinzia Ce, che presenta anche «una collaborazione avviata con l’Ats e alcuni veterinari privati per cure e sterilizzazioni. Ma ci serve un aiuto e così abbiamo aperto una raccolta fondi sulla piattaforma gofund.com, intitolata La colonia Ponte San Marco». Per sostenerla, gli animalisti hanno realizzato un fotoreportage corredato da informazioni utili a chi vorrà magari adottare qualche esemplare. Infine l’invito a collaborare: «Siamo a buon punto ma servono risorse, non ingenti, ma certe. Quindi invitiamo a non portare cibo sul posto ma a coordinarsi col gruppo: nella fase delle catture i gatti devono essere un po’ affamati, altrimenti non entrano nelle gabbie». Per saperne di più ci sono le pagine Facebook Canile di Calcinatello e Amici a 4 zampe Calcinato. Ma anche il 339 8052045.•. F.Mar.

Suggerimenti