CHIUDI
CHIUDI

28.03.2020

La «Rep» può allargarsi Arriva il semaforo verde al cimitero delle gomme

La Provincia ha dato il consensoL’azienda si occupa principalmente di smaltimento dei pneumatici
La Provincia ha dato il consensoL’azienda si occupa principalmente di smaltimento dei pneumatici

Ampliamento della discarica e maggiori volumi di smaltimento di rifiuti. Sono le richieste, accettate dalla Provincia di Brescia, nei confronti dell’impianto Rep di Bagnolo Mella, che si occupa del trattamento e smaltimento di rifiuti non pericolosi, soprattutto gomme e pneumatici. A spianare la strada alle modifiche al sito di via Manerbio sono state le decisioni dei vari enti che si sono susseguite nel corso delle ultime settimane. Arpa, per esempio, assente in conferenza dei servizi, non ha comunicato nessun parere ostativo al progetto. ANCHE ATS BRESCIA non ha posto veti alle richieste della ditta di Bagnolo, ma ha chiesto «periodici trattamenti insetticidi per gli pneumatici stoccati». Con queste premesse, dopo aver ottenuto il rinnovo dell’autorizzazione, l’azienda potrà procedere all’ampliamento della superficie esistente mediante acquisizione di una nuova area adiacente all’insediamento, la realizzazione di nuovi capannoni, la gestione di nuovi rifiuti non pericolosi, la dismissione dell’impianto di trattamento della gomma tecnica, l’installazione di nuovo trituratore inferiore rispetto a quello valutato dalla verifica di assoggettabilità alla Via per il pre-trattamento di pneumatici, pneumatici frantumati, battistrada, paraurti e gomma tecnica. Ma non è tutto, in quanto è previsto l’aumento del quantitativo dei rifiuti in deposito fino a 13.085 metri cubi, e ancora l’aumento del quantitativo annuo trattato che passa da 49.600 tonnellate l’anno a 54 mila tonnellate l’anno. Infine è prevista una modifica strutturale, con adeguamento del sistema di raccolta e trattamento delle acque.

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1