CHIUDI
CHIUDI

20.04.2019

Basta slot machine Pasticceri e ragazzi alleati in battaglia

Nella Bassa è nata una curiosa alleanza per contrastare il gioco d’azzardo: è stata stretta tra i pasticceri di Leno e gli studenti dell’Istituto di istruzione superiore «Vincenzo Capirola» sempre di Leno, coalizzati contro una dipendenza da «macchinette» (ma anche da schedine e gratta e vinci) che sembra sempre più diffusa. Il «Ma-ti caffè» e le pasticcerie Filippo Fiorini, Rossini e Ratafià di Claudio Elesbani hanno ideato un concorso, intitolandolo «Free-From-Slots», per sensibilizzare il territorio sul tema della ludopatia. IL BANDO chiede agli oltre duemila studenti dell’istituto, che ha una sede anche a Ghedi, di riflettere sui diversi aspetti di questa ancora sottovalutata dipendenza e di stimolare il proprio talento culturale e artistico attraverso l’elaborazione di un logo originale e di un altrettanto originale slogan. Elaborato grafico e logo devono esaltare i locali pubblici «free-from-slots» (liberi dalle videolottery) sottolineando le forti differenze esistenti rispetto a quelli che ne sono dotati. «L’obiettivo è mettere in risalto in modo incisivo la scelta etica, morale e in controtendenza di bar, caffetterie e ristoranti che al loro interno vogliono mantenere l’identità di locali per il ristoro, per la convivialità» spiega la docente Olivia Bottesini, tra i referenti del progetto. Si può partecipare singolarmente, in gruppi fino a quattro persone o come classi intere. I lavori vanno consegnati entro il 25 maggio. Originalità ed efficacia del messaggio, impatto emotivo e qualità espressiva sono gli aspetti che guideranno la giuria nella scelta. Verranno esclusi dal concorso coloro che faranno uso di immagini protette da copyright. I premi? In denaro per i primi tre classificati (che saranno comunicati il 31 maggio), oltre a una dolce consumazione offerta dai bar capofila dell’iniziativa. Il Comune di Leno e Popolis, mensile e portale di Cassa Padana, offrono il patrocinio all’iniziativa. •

M.MON.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1