CHIUDI
CHIUDI

09.03.2019

Giovani distanti dalla politica Prove di dialogo con il Capirola

I ragazzi del Capirola ospiti di Cassa Padana
I ragazzi del Capirola ospiti di Cassa Padana

Erano davvero tanti gli studenti dell’Istituto superiore «Capirola» che ieri mattina, in vista della loro ormai vicina prima volta al voto, hanno «incontrato la politica» nell’ambito del progetto «Cittadinanza & Costituzione». Nell’auditorium della Cassa Padana sono stati in tanti - purtroppo tutti uomini pur nel giorno della Festa della Donna -, coordinati da Federico Marini, a prendere la parola dopo i saluti della dirigente Ermelina Ravelli («un’occasione per i ragazzi in un incontro a più voci e con coetanei impegnati in politica. La scuola ribadisce la sua funzione formativa, ricordando che il mondo non torna indietro. Senza gli immigrati dovremmo chiudere chissà quante aule») e del presidente della Provincia Alghisi. SPIEGATI i diversi meccanismi elettorali (per amministrative ed europee, hanno preso la parola alcuni amministratori under 30, pronti a testimoniare che anche i giovani fanno politica («la più alta forma di volontariato») e in ruoli importanti, invitando gli studenti a buttarsi in una passione che insaporisca la vita, consentendo il ricambio generazionale, uscendo dall’indifferenza e contribuendo a migliorare la società di cui si è parte. Quindi è toccato al leghista Oscar Lancini, a Luigi Morgano del Pd, a Stefano Maullu per Fratelli d’Italia e a Pietro Tatarella per Forza Italia. Tiziana Beghin del M5S non si è presentata, e qualcuno ha sottolineato l’eccessivo sbilanciamento a destra degli ospiti, con due rappresentanti del Pd e l’assenza della sinistra radicale. COMUNQUE si è parlato di istruzione e formazione, di lavoro e di emigrazione. L’Europa? Imprescindibile per tutti; ma con tante e fin troppo diversificate sfumature di colore. •

M.MON.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1