MONTICHIARI

Lo Spirito del Pianeta soffia sulle «ferite» di Vighizzolo

I riti di Navajo e Maya come simboli di purificazione
A Montichiari arriverà un gruppo di Navajo (foto scattata in Arizona)
A Montichiari arriverà un gruppo di Navajo (foto scattata in Arizona)

Nel cuore della «madre di tutte le discariche», a Montichiari, un evento spirituale, etnico, di fratellanza universale e ambientale di grande risonanza. Soffierà a Vighizzolo il 7 giugno, area Fascia d'Oro, nel ben mezzo di 12 discariche, la brezza de «Lo Spirito del Pianeta». Saranno presenti gruppi di Navajo dell'Arizona, Masai del Kenya con il Governatore della Regione di Kajiado, Inca del Perù, Maya del Guatemala con una delegazione del Ministero della Cultura, Aztechi del Messico, rappresentanti di popoli dello Yunnan in Cina, delle foreste della Malesia, della Thailandia. E poi ancora gli Hopi dell'Arizona, il primo vicesindaco Pigmeo del Camerun e i Cosacchi dalla Russia.
CON QUESTI GRUPPI arriveranno anche i rappresentanti di oltre 135 organizzazioni legate all'ambiente, provenienti dalle province di Bergamo e Brescia, con i sindaci delle comunità coinvolte dalle discariche. Una giornata di solidarietà per la Terra, per le le genti di Montichiari e dei comuni vicini, nello spirito del Festival di Chiuduno (in provincia di Bergamo dal 29 maggio al 14 giugno) che si svolge ogni anno.
L'evento è possibile grazie alla collaborazione dell'Associazione Comitato SOS Terra di Montichiari, che invita «a partecipare a un momento unico di sostegno alle problematiche che affliggono le terre». Appuntamento per tutti domenica 7 giugno alle 10 al campo di via Calcinatella, angolo via Dritta, a Vighizzolo. Il programma prevede momenti di preghiera comune: si svolgeranno rituali purificatori e propiziatori, seguiti dalla piantumazione nel campo di un albero, simbolo di rinascita. Nella piazzetta della chiesa di Vighizzolo in via San Giovanni i gruppi ospiti posizioneranno una piantina proveniente dal Leccio di San Francesco, donato nel 2014 dall'amministrazione di Assisi.
«L'OBIETTIVO nostro è che la popolazione locale si possa ricordare di questa giornata di solidarietà» affermano gli attivisti di SOS Terra. «I rappresentanti dei popoli indigeni del pianeta ci faranno capire che la terra non è solo di chi ci vive sopra, ma è un dono affidatoci dal Creatore».
Alle 12.30 si proseguirà con un pranzo comunitario all'oratorio di Vighizzolo: previsto uno stand gastronomico. Ospite l'assessore all'Ambiente della Regione Claudia Terzi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco Di Chiara