CHIUDI
CHIUDI

06.07.2020

Mai più code agli sportelli Per sbrigare le pratiche negli uffici basta un clic

Addio incartamenti code agli uffici: apre lo Sportello telematico
Addio incartamenti code agli uffici: apre lo Sportello telematico

Con un varo rigorosamente virtuale scandito da un tutorial trasmesso sul canale YouTube del Comune, nei giorni scorsi è stato inaugurato lo Sportello telematico polifunzionale «#hubgussago». Il disbrigo di tutte le pratiche che fino a ieri avrebbe richiesto ai cittadini di recarsi in Municipio negli orari di apertura al pubblico degli uffici e attendere il proprio turno allo sportello, adesso lo si può fare online, risparmiando tempo e gestendo i rapporti con l’Ente semplicemente con un clic. Il progetto era già inserito nell’agenda del Comune, ma l’esperienza vissuta durante il lockdown per il coronavirus ha spinto gli amministratori ad imprimere un colpo di acceleratore alla digitalizzazione. «HubGussago semplifica il rapporto di cittadini, professionisti e imprese con la Pubblica amministrazione, snellisce le modalità operative interne agli uffici ed elimina in parte la documentazione cartacea – osserva il sindaco Giovanni Coccoli –. In breve tempo attiveremo in Municipio un front office multifunzionale fisico dove il cittadino potrà ricevere tutte le informazioni sui diversi procedimenti e, nel caso, essere dirottato all’ufficio competente». PER L’ASSESSORE alla Partecipazione Giulia Marchina, «lo Sportello telematico è un importante traguardo che mette al centro il cittadino e rivede le modalità di erogazione dei suoi servizi. È un canale in più che viene offerto al pubblico, non una sostituzione del digitale al tradizionale». Il segretario comunale Laura Cortesi, ha invece sottolineato che la procedura adottata «mette ben in luce come l’organizzazione decida i percorsi da attivare e l’informatica li renda possibili». La nascita dello Sportello telematico ha coinvolto oltre 10 uffici municipali, richiesto due incontri per ogni settore e attivato 400 procedimenti digitali. Il risultato è che adesso tutti i cittadini possono inviare pratiche, richieste e segnalazioni al Comune in qualunque momento. Tecnicamente il progetto soddisfa pienamente il «Piano di informatizzazione delle procedure» e la «Carta della cittadinanza digitale». La pratica presentata online sostituisce quella in formato cartaceo perché il sistema rispetta le indicazioni delCodice dell’Amministrazione digitale. Ciascun cittadino, professionista o impresa si potrà collegare tramite Spid (Sistema pubblico di identità digitale) o Cns (la tessera sanitaria e il suo pin) e firmare digitalmente i documenti. La piattaforma permette inoltre di essere costantemente aggiornati sullo stato di avanzamento della propria istanza e sui tempi previsti per la conclusione del procedimento.

MARIO LEOMBRUNO
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1