CHIUDI
CHIUDI

26.05.2019

Escursionisti dispersi: doppio «salvataggio»

Il senso dell’orientamento li ha traditi, la tecnologia li ha salvati, con il fondamentale apporto dei Vigili del fuoco. È accaduto ieri in due episodi distinti, a Botticino e sulla Maddalena, a due escursionisti che con troppa confidenza si erano avventurati su sentieri poco conosciuti. A due passi dalla città non era di certo la jungla amazzonica, ma sono emergenze da non sottovalutare in situazioni, come quella di ieri pomeriggio, in cui incombe il maltempo. Il primo allarme è scattato verso le 17: un giovane di 25 anni si era avventurato con il suo cane dalla Bornata su un sentiero della Maddalena, quello che sale dall’Istituto Pastori: quando si è accorto di essersi smarrito, ha chiamato i soccorsi e fornito via smartphone le coordinate Gps ai Vigili del fuoco di Brescia, che sono andati a recuperarlo sano e salvo. Un’ora dopo stesso scenario a Botticino: un cicloamatore in mountain bike, perso l’orientamento, ha inviato le coordinate con la posizione ed è stato raggiunto dai Vigili del fuoco di Paitone. •

V.R.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1