CHIUDI
CHIUDI

18.01.2020

La speranza è durata un mese Giulietta si è arresa in ospedale

La vittima era stata ricoverata alla Poliambulanza
La vittima era stata ricoverata alla Poliambulanza

La speranza, anche se flebile, ha avuto forza per un mese: la durata della triste agonia di una donna di Manerbio: Giulietta Girelli era stata investita da un furgone, e l’incidente non le ha lasciato scampo. Aveva 78 anni, e l’incidente era avvenuto nella zona artigianale della cittadina, a pochi metri dalla casa della donna. Giulietta Girelli si è spenta nel reparto di Rianimazione della Poliambulanza di Brescia. IN SEGUITO al decesso la magistratura ha ritenuto necessario far effettuare l’autopsia sulla salma della vittima, che è stata eseguita, e oggi i resti dell’anziana potranno tornare a casa. È stata fissata anche la data del funerale: sarà celebrato lunedì, ma non è ancora stato definito l’orario. L’investimento era avvenuto in via Moretto il 13 dicembre, e stando alla ricostruzione della dinamica quasi incredibile di quello che si è trasformato in un dramma (se ne è occupata la polizia stradale), Giulietta era stata travolta dal conducente di un furgone durante una retromarcia. In sintesi, attorno alle 9 del 13 dicembre, l’autista stava uscendo dal parcheggio dopo aver consegnato della merce al ristorante «Regina Major», non ha visto la donna sulla traiettoria del veicolo e l’ha centrata in pieno. Per una coincidenza che rende ancora più amara questa storia, tutto è successo a pochi metri dall’esercizio pubblico in cui spesso la vittima andava a bere il caffè del mattino. Agghiaccianti le conseguenze dell’investimento: Giulietta Girelli, che ha lasciato i figli Alberto e Giovanni (sono entrambi impegnati nella gestione di un’impresa di tinteggiature), era rimasta incastrata sotto gli pneumatici del furgone, e solo l’intervento dei vigili del fuoco l’aveva liberata. I soccorsi sono stati tempestivi, ma le sue condizioni si sono subito rivelate molto gravi. Poi il trasferimento alla Poliambulanza di Brescia: avrebbe dovuto essere portata in elicottero a Verona, ma le pessime condizioni meteo avevano impedito al velivolo di arrivare nella zona artigianale di Manerbio. •

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1