CHIUDI
CHIUDI

20.04.2019

Discariche: l’aria sotto la lente

L’ingresso di una delle discariche di Montichiari
L’ingresso di una delle discariche di Montichiari

Il via libera allo smaltimento di rifiuti inerti appena concesso dalla Provincia ai gestori della discarica Edilquattro di Montichiari ha portato in dote anche un obbligo per la società: uno trasloco in una posizione più idonea della centralina di rilevamento degli inquinanti. È una conseguenza delle visite ispettive realizzate dall’Arpa nella discarica: proprio l’Agenzia per la protezione dell’ambiente aveva dato indicazioni alternative per riposizionamento, e recentemente aveva chiesto anche una corretta collocazione degli impianti di rilevamento di Systema Ambiente e Gedit, per di più alle prese con sensori che non funzionavano correttamente. «La società si è adeguata alla richiesta di spostamento del rilevatore e a quella relativa alla presentazione di un cronoprogramma per le operazioni di chiusura e recupero del proprio sito - aggiorna oggi il sindaco Mario Fraccaro -; un recupero che, lo pretendiamo, non deve avvenire con scorie di acciaieria ma con terreno vegetale: ricordo che abbiamo approvato in consiglio comunale una variante urbanistica che va in questa direzione». In tempi recenti, sempre la discarica Edilquattro era stata multata: una segnalazione del Comitato Sos Terra fatto ai carabinieri di Montichiari aveva denunciato l’effetto delle polveri di acciaieria della discarica, che avevano coperto con una patina giardini e orti delle abitazioni di Vighizzolo. Infine, il sindaco ha comunicato i risultati dei controlli sul flusso di rifiuti attuati da gennaio ad aprile dalla polizia locale a Vighizzolo: «I conducenti di ben 64 mezzi pesanti sono stati sanzionati per non aver rispettato il divieto di transito nelle vie della frazione, ma anche per non aver rispettato i tempi di guida e riposo». •

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1