CHIUDI
CHIUDI

02.12.2020

Muore a poche
ore dall’investimento
in bici

Il luogo teatro dell’investimento costato la vita all’81enne La bicicletta di Luigi Venturini che abitava a Verolanuova
Il luogo teatro dell’investimento costato la vita all’81enne La bicicletta di Luigi Venturini che abitava a Verolanuova

Lo scontro con l'autovettura che lo ha investito non è stato violento, a provocargli i traumi più gravi è stato il duro impatto con l'asfalto dopo essere stato sbalzato dalla bicicletta. è morto la scorsa notte in un letto del reparto di Neurochirurgia del Civile di Brescia l'81enne rimasto vittima lunedì poco prima delle 15 di un incidente stradale in via Flero, a Brescia. LUIGI VENTURINI, residente a Verolanuova, era in sella alla sua bicicletta quando per cause ancora da accertare è stato colpito dalla Mercedes condotta da un 77enne bresciano che all'improvviso se lo è trovato davanti. L'impatto tra la due ruote e l'autovettura non è stato forte, i due mezzi si sono toccati leggermente, ma dopo avere perso l'equilibrio l'anziano è finito pesantemente a terra battendo con violenza la testa sulla strada. Le sue condizioni sono subito apparse molto gravi ai soccorritori che hanno raggiunto via Flero. L'anziano, che subito dopo l'impatto con il suolo ha perso conoscenza, è stato trasportato al Civile di Brescia in codice rosso dove dopo una serie di accertamenti è stato ricoverato in prognosi riservata. Il suo stato di salute con il passare delle ore, complice anche l'età che in situazioni del genere influisce non poco, si è aggravato sempre di più. Il suo cuore, nonostante gli sforzi dei medici che lo hanno avuto in cura, ha smesso di battere nel cuore della notte. Spetterà alla Polizia locale di Brescia chiarire l'esatta dinamica del sinistro costato la vita all'uomo abituato a muoversi in bicicletta. GLI AGENTI, INTERVENUTI hanno raccolto anche le testimonianze di chi ha assistito alla scena e ha avvertito immediatamente i soccorsi non appena si sono accorti della gravità della situazione. Secondo una prima ricostruzione, l'anziano pedalava verso il centro di Brescia e all'improvviso avrebbe svoltato forse per immettersi sulla pista ciclabile. La Mercedes che lo ha investito procedeva nella sua stessa direzione e il conducente, un commerciante del capoluogo, non ha potuto fare davvero nulla per evitare di finirgli contro. Sotto choc l'automobilista che è risultato negativo agli esami a cui è stato sottoposto per accertare se si fosse messo al volante sotto effetto di alcol o altre sostanze. Nei suoi confronti, come accade d'ufficio in caso di incidenti con esito mortale, è stato aperto un fascicolo per omicidio stradale. Sarà, a questo punto, la relazione della Locale di Brescia a stabilire le eventuali responsabilità. •

Paolo Cittadini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1