CHIUDI
CHIUDI

18.09.2020

Onda di fango e carcasse nel fiume Gambara

La carcassa di un animale trascinata dalla corrente  del fiume
La carcassa di un animale trascinata dalla corrente del fiume

L’allarme è scattato già martedì, quando i centralini dei municipi di Gambara, Gottolengo e Fiesse sono stati tempestati dalle telefonate di cittadini che segnalavano il colore anomalo, grigio cemento, delle acque del fiume Gambara. Sono scattati subito i sopralluoghi con la Polizia locale per verificare la situazione, e non c’è voluto molto a spiegare il fenomeno. Che teoricamente non dovrebbe mettere in pericolo l’ecosistema fluviale. Il Comune di Gottolengo ha pubblicato un post su Facebook per ricordare che la Polizia locale hanno verificato durante il sopralluogo che la torbidità dell’acqua è stata causata da lavori di movimentazione terra autorizzati. Niente di grave, insomma. In effetti, lungo il fiume e sul territorio di Gottolengo, nella località cascina Travata dove esiste un salto di 1,5 metri, sono in atto lavori per la realizzazione di una centralina idroelettrica. Lo ricorda il vicesindaco di Gottolengo Giuseppe Sormani: i lavori inizialmente previsti per la scorsa primavera hanno subito un ritardo a causa della pandemia, hanno naturalmente tutte le autorizzazioni previste, e comportano necessariamente operazioni di movimento terra. E proprio la movimentazione di creta grigia e del limo depositato hanno causato l’insolita colorazione delle acque; che potrebbe durare alcuni giorni. L’allarme è stato comunque giustificato dal fatto che questo vaso ha subito più volte attacchi, e la collaborazione dei cittadini e la rapidità nelle segnalazioni sono fondamentali. Poche settimane c’è stato fa il recupero, in località Quater a Gambara di alcune onduline contenenti amianto abbandonate sull’argine. Poco dopo un seconso scarico abusivo dello stesso materiale in località Coda di Rondine. E ieri una coppia ha segnalato la carcassa di un animale a valle delle paratoie di Gambara che alimentano il vaso irriguo Allegri. Ieri gli operai hanno recuperato i resti del cane pitbull. La carcassa è stato consegnata alla Polizia locale che cercherà di risalire al proprietario. •

G.B.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1