CHIUDI
CHIUDI

02.02.2019

Comune e fortezza Orzinuovi spalanca le porte del bello

Tra i beni in vetrina c’è il castello di Orzinuovi
Tra i beni in vetrina c’è il castello di Orzinuovi

Domani per tutta la giornata la Bassa offrirà una nuova occasione di cultura grazie al ritorno sulla scena, a Orzinuovi, degli appuntamenti previsti dal cartellone del progetto «Orzi in arte»: una campagna per la valorizzazione e soprattutto per la fruizione del patrimonio monumentale artistico, e storico del territorio. Un patrimonio importante e spesso misconosciuto. Nella prima domenica di febbraio, in contemporanea con il Mercatino dell’antiquariato, il Comune aprirà alla popolazione il municipio, il castello San Giorgio con la Pinacoteca interna, la chiesa del Carnerio e quella di San Domenico. In questa giornata di scoperta o di riscoperta sarà possibile anche effettuare visite guidate, e questo grazie al coinvolgimento di esperti locali, dell’associazione culturale StartLab e degli studenti di terza dell’Istituto Turistico di Orzivecchi nel ruolo di accompagnatori. «Con Orzi in arte, il Comune intende promuovere la conoscenza del nostro patrimonio - spiega l’assessore alla Cultura Michele Scalvenzi -, con la convinzione di creare le basi per un appuntamento importante che potrà essere ripetuto anche nei prossimi anni». •

R.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1