CHIUDI
CHIUDI

26.07.2019

Un caffé in
centro? Il
parcheggio è gratis

Sosta breve gratuita nella piazza più bella di Orzinuovi
Sosta breve gratuita nella piazza più bella di Orzinuovi

L’hanno chiamata «sosta gentile»,è una delle prime mosse, in questo caso viabilistiche, del nuovo corso politico di Orzinuovi: 15 minuti di sosta gratuita nel cuore della cittadina per agevolare residenti e visitatori che raggiungono uffici, negozi, e banche nel centro per operazioni che richiedono poco tempo. LA NUOVA GIUNTA guidata da Gianpietro Maffoni ha deciso di introdurre questa sperimentazione che terrà banco da agosto alla fine dell’anno: appunto un quarto d’ora di parcheggio gratuito in piazza Vittorio Emanuele, il salotto di Orzinuovi, e in piazza Giuseppe Garibaldi. Durante la sperimentazione l’ente locale valuterà l’impatto sulle casse civiche del gettito derivante dalle soste a pagamento nelle stesse aree: le eventuali variazioni serviranno per giustificare o meno l’eventuale introduzione definitiva della sosta gentile, di cui sarà tenuto conto nella programmazione del bilancio 2020/2022: conterrà anche la revisione delle tariffe oggi in vigore. Attualmente lasciare la propria auto nelle due agorà orceane costa 0,30 euro per la sosta minima di 15 minuti; di 0,50 per mezz’ora; un euro per un’ora e 2 per il periodo massimo di sosta stabilito in due ore. C’è anche l’abbonamento mensile a uno stallo libero, per 15 posti, al costo di 20 euro in piazza Garibaldi, mentre nella piazza più bella il mensile raddoppia: 40 euro. La sosta gentile non verrà applicata nell’autosilo interrato davanti alla rocca San Giorgio, dove si pagano 0,50 euro per un’ora, mentre l’importo massimo giornaliero non va oltre 1,50, raddoppiato a 3 nei giorni della Fiera di fine agosto. Qui l’abbonamento mensile in uno stallo numerato è concesso a 36 euro (15 per i dipendenti comunali). L’adeguamento dei parcometri per il pagamento delle soste con l’opzione per la selezione del nuovo servizio sperimentale e l’emissione del tagliando valido 15 minuti sarà compito della società Nuova Orceania, la srl che gestisce per il Comune il servizio di custodia, vigilanza, manutenzione degli apparati delle aree di sosta e alla quale è affidato il servizio di riscossione delle tariffe. DATO CHEsi tratta di una modifica decisa dalla giunta municipale, le spese per l’adeguamento e l’aggiornamento delle macchinette col nuovo software saranno invece a carico del bilancio comunale: il preventivo deve essere presentato però sempre da Nuova Orceania. Inutile ricordare che la sperimentazione adottata dalla nuova giunta ha riacceso il dibattito sulle ripetute ipotesi di chiusura al traffico di piazza Vittorio Emanuele. L’idea di un grande sfondo libero, sgombra come nel passato di veicoli e aperta solamente al passeggio senza ansie delle persone (anche se a volte deserta quando il Sole fa ribollire i ciottoli), e da sempre un elemento di divisione tra gli orceani. •

Riccardo Caffi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1