Riflessioni sui fantasmi della Rsi e di D’Annunzio

di L.SCA.

La data scelta dall’Anpi medio Garda Arci Salò non è casuale. Il 18 settembre alle 20.45 nel Centro Sociale di via Montessori sarà presentato il libro «Perché siamo ancora fascisti». L’iniziativa è proposta in concomitanza con l’anniversario del discorso di Trieste con il quale Mussolini rivendica l’adozione delle leggi razziste quale pilastro originario della politica del regime fascista». La serata organizzata da Resetall, Arci, Anpi Salò e Collettivo Gardesano è dedicata a uno dei quaranta titoli che associazioni e cittadini hanno donato alla biblioteca di Salò come provocazione alla decisione del Consiglio comunale di non revocare il conferimento della cittadinanza onoraria a Mussolini. Il dialogo con l’autore Francesco Filippi propone una riflessione sull’ingombrante eredità che si trova a gestire il territorio per l’associazione con la Repubblica di Salò e con Gabriele D’Annunzio, «araldo - affermano gli organizzatori - dello stesso nazionalismo che ora cerca di riaffermarsi mimetizzandosi nel sovranismo. •