A CALCINATO

Scambi di coppia a Brescia: multate dieci persone per assembramento e altri illeciti

La serata trasgressiva di cinque coppie è stata interrotta dalla Polizia locale
La serata trasgressiva di cinque coppie è stata interrotta dalla Polizia locale

La serata trasgressiva a luci rosse è finita con una maxi multa collettiva. Dieci coppie residenti nella Bassa che si erano date appuntamento in un parcheggio per consumare rapporti sessuali con scambi incrociati di partner sono state sorprese e sanzionate dalla Polizia locale intercomunale di Calcinato, Bedizzole e Lonato.

Quando sono arrivati gli agenti le dieci persone, di età compresa tra i 38 e i 50 anni, erano solo ai preliminari. Una circostanza che ha evitato agli scambisti una sanzione per atti osceni in luogo pubblico. Per il resto nel corso della trasferta hard, dal coprifuoco al divieto di assembramenti e incontri tra persone non appartenenti allo stesso nucleo familiare, le coppie hanno violato praticamente tutte le disposizioni anti-contagio previste dai decreti regionali e statali.

I dieci appassionati di esperienze sessuali extraconiugali sono stati multati complessivamente per 4 mila euro. Gli scambisti sono stati sorpresi in un parcheggio di via Longhena a Lonato e al confine con Calcinato nel corso della campagna di controlli promossa domenica sera dalla Polizia locale intercomunale.

Nelle auto i coniugi erano appunto «incrociati». In due casi le effusioni che si stavano scambiando mariti e mogli «incrociati» erano eloquenti. Un paio di persone hanno peraltro ammesso di aver ignorato il coprifuoco e il divieto di spostamenti dal Comune di residenza per concedersi una notte trasgressiva. L’appuntamento era stato fissato attraverso chat specializzate appunto in scambio di coppie.

Decisamente meno pruriginose e più prosaiche le sanzioni anti-contagio inflitte nel fine settimana dalla Polizia locale di Capriano e Azzano Mella. Gli agenti hanno multato con 400 euro un cittadino extracomunitario che si era spostato da Bovezzo, il suo paese di residenza senza giustificazione. E nel corso dei controlli altre quattro persone sono state sanzionati per violazione del coprifuoco a Manerbio, Bagnolo e Ghedi.•

V. MOR.

Suggerimenti