Sorelle
anche nella
tragedia

Gurdeep Kaur, 37 anni, con la sorella Rajandeep di 32
Gurdeep Kaur, 37 anni, con la sorella Rajandeep di 32
Gurdeep Kaur, 37 anni, con la sorella Rajandeep di 32
Gurdeep Kaur, 37 anni, con la sorella Rajandeep di 32

L’eco del cordoglio si è spinta fino a Brescia. Lasciando attoniti e affranti i Sikh che frequentano gli spazi del centro culturale di Borgo San Giacomo, punto di riferimento non solo a livello provinciale per migliaia di indiani che risiedono nel Nord Italia. In molti questa mattina alle 11 si ritroveranno al tempio crematorio in città per l’ultimo saluto alle sorelle Gurdeep e Rajandeep Kaur, di 37 e 32 anni, vittime di un incidente mortale il 7 dicembre scorso a Boretto, in Emilia. Uno schianto terribile, che è costato la vita anche alla 23enne Baby Deepika. Per lei rito funebre il 22 a Mantova, al cimitero monumentale.

LE CENERI delle tre ragazze torneranno poi in India, per l’ultima serie di rituali legati alla tradizione religiosa di appartenenza. Le salme sono state ricomposte nel cimitero di Guastalla e le onoranze funebri D’Orta di Brescia hanno espletato le procedure burocratiche. Dopo la cerimonia a Sant’Eufemia, alle porte della città, i corpi delle due sorelle saranno cremate. A inizio settimana le urne con le ceneri lasceranno l’Italia.

L’incidente che si è portato via le due sorelle indiane si è verificato sulla strada Cispadana. Stavano facendo rientro a Guartieri, in Emilia, da Viadana, dove la più giovane - tragica ironia della sorte - si era appena iscritta alla scuola guida. La Fiat Punto guidata da Gurdeep Keer, per cause ancora da accertare, ha sbandato centrando in pieno un camion. Inutili i soccorsi: sono morte sul colpo.

Profondo il cordoglio della comunità Sikh bresciana. Gurdeep Kaur era molto conosciuta a Borgo San Giacomo, impegnata in attività culturali e religiose a favore dei tanti connazionali che lasciano l’India per cercare lavoro in Italia.F.MO.