L'INTERROGATORIO

Spara a 13 anni: lo zio in silenzio dal giudice

Si è avvalso della facoltà di non rispondere A.D.S, il 27enne di Montichiari   ora in carcere in stato di fermo per aver dato una pistola al nipote tredicenne che ha poi sparato al rivale in amore dello zio ferendolo alla spalla. Il gip del tribunale di Brescia non ha ancora emesso il provvedimento di convalida. L’interrogatorio è avvenuto da remoto, con il ventisettenne collegato dal carcere di Brescia e accusato di concorso in tentato omicidio e detenzione di arma illegale.