CHIUDI
CHIUDI

30.11.2020

Tempio dello shopping, bilancio-benefit in attivo

L’operazione solidale di Elnòs è stata molto apprezzata a Roncadelle
L’operazione solidale di Elnòs è stata molto apprezzata a Roncadelle

Elnòs dà, Elnòs toglie. Luci, ma anche qualche ombra, sono emerse dall’esame in Consiglio comunale dell’interrogazione presentata dalla leader di opposizione Elisa Regosa che ha chiesto delucidazioni sul problematico rapporto tra il Comune e la proprietà del centro commerciale. In particolare, il consigliere della Lega ha domandato come mai ignorando i contenuti della «convezione Mella 2000 chiamata a gestire i benefit della cittadella dello shopping, più di 200 mila euro incassati dal Comune non siano stati investiti in iniziative a sostenere il commercio locale, ma spesi per i lavori di manutenzione al parco Cono Ottico». Le minoranze hanno chiesto se il centro commerciale destina una parte del paniere dei prodotti messi in vendita a prodotti locali, come stabilito negli accordi. «Il parco Cono Ottico ospita il mercato settimanale e quello contadino – ha spiegato il sindaco di centrosinistra Roberto Groppelli –. La manutenzione dello spazio migliora gli standard delle aree commerciali utilizzate da venditori locali e fuori dalla grande distribuzione. L’opera realizzata – ha incalzato il primo cittadino – è a tutti gli effetti marketing territoriale». E per quanto riguarda la percentuale del 15% della platea di merci riservata ai prodotti locali e lombardi nel centro commerciale? «In merito a questi impegni l’Amministrazione comunale non è ad oggi a conoscenza di iniziative promozionali. Se sono state realizzate – afferma il sindaco - non son state formalmente comunicate. Inoltre, per quanto ho potuto verificare, pare che nessuno dei Comuni aderenti al protocollo d’intesa abbia avanzato proposte su questo fronte». Concludendo il discorso sul rapporto tra Amministrazione civica e l’Elnòs, Roberto Groppelli ha tenuto a sottolineare come gli impegni del mega store a fornire risorse per lo stanziamento di buoni spesa per famiglie indigenti del territorio sia al momento rispettato. L’associazione Casa Amica sta gestendo l’erogazione alle famiglie in difficoltà di carnet da 10 euro per l’acquisto di alimentari e farmaci. Nota tutto sommato positiva anche per il corso per esercenti finanziato dal centro commerciale e organizzato con la Camera di commercio, il sindaco ha infatti ricordato come l’appuntamento della serie di incontri nei Comuni convenzionati abbia riempito la Sala Civica di Roncadelle, soprattutto con imprenditori provenienti anche da altri Comuni. •

Francesco Gavazzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1