Terre di bonifica, stop al futuro smaltimento

Non potranno essere smaltiti rifiuti solidi prodotti da terreni da bonificare nell’impianto in progetto nell’Ate 43 di Vighizzolo. A porre i paletti al sito della Recupera, all’interno dell’ex cava in cui sarebbe dovuta sorgere la discarica Padana Green, è stata la Provincia. L’ufficio Ambiente del Broletto ha deciso di approfondire anche il Piano di gestione delle aree di stoccaggio, la mappa dell’elettrodotto, il nulla osta dell’Aeronautica militare e l’istruttoria Enac sulla sicurezza della navigazione aerea». Solo quando arriverà questa documentazione al Broletto verrà avviato l’iter di valutazione del progetto. La Recupera vorrebbe realizzare un sito (trasferendolo dalla città) su una superficie di oltre 100 mila metri quadri. Il progetto prevede il recupero di rifiuti speciali non pericolosi per un quantitativo totale di 300 mila tonnellate l’anno e un volume massimo depositato istantaneo di circa 48 mila metri cubi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

V.MOR.