CHIUDI
CHIUDI

03.06.2020

Trattori, furto da 140 mila euro

I ladri hanno fatto sparire  anche un  elevatore telescopico agricolo
I ladri hanno fatto sparire anche un elevatore telescopico agricolo

Alla luce della natura della refurtiva i carabinieri non hanno dubbi. Quello messo a segno ieri notte è stato un furto su commissione. Difficile piazzare sul mercato clandestino un trattore e un sollevatore agricolo senza avere già un acquirente. La razzia è avvenuta nell’azienda agricola Borghetti al confine tra Orzinuovi e Roccafranca. I ladri hanno approfittato dell’assenza dei titolari impegnati nell’irrigazione dei campi e sono entrati nella cascina. Erano le 2,30 stando al filmati girati dalle telecamere di videosorveglianza dell’azienda che riprendono un gruppo di 4 persone aggirarsi furtivamente nell’aia. Nel video si vede anche uno dei componenti del commando forzare la porta degli uffici per prelevare le chiavi dei mezzi agricoli. La banda ha dimostrato di conoscere i sistemi antifurto. Ha disattivato con uno scanner il Gps del trattore e del telescopico, staccato le turbine alle quali erano collegati e poi si sono allontanati con i mezzzi. Il raid è durato meno di mezz’ora. Una volta rientrati in cascina i proprietari si sono accorti del furto ed hanno immediatamente avvisato i carabinieri. Le battute di ricerca organizzate dalle pattuglie dei carabinieri delle Compagnie di Chiari e Verolanuova peraltro già impegnate in servizi di controllo di prevenzione contro la movida «selvaggia», non hanno dato esito. Lericerche dei mezzi agricoli rubati che valgono complessivamente 140 mila euro sono proseguite per l’intera giornata di ieri. I carabinieri hanno passato al setaccio capannoni, casolari abbandonati e depositi di attrezzi in aperta campagna dove la refurtiva potrebbe essere custodita in attesa di essere consegnata a chi ha commissionato il furto. •

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1