CHIUDI
CHIUDI

15.10.2019

Il volontariato in aiuto del Civile

Foto di gruppo durante l’inaugurazione del moderno ecografo
Foto di gruppo durante l’inaugurazione del moderno ecografo

Un moderno ecografo che consente alla Pediatria del Civile di effettuare diagnosi e monitoraggi continui sui pazienti evitando di ricorrere alla radiologia. Lo hanno donato sette associazioni di Travagliato - Ambaradan, Ragazzi dello Spiedo, Gruppo Burraco, Argento Vivo, Gruppo Alpini, Protezione Civile e Croce Azzurra - che hanno raccolto gli oltre 10 mila euro necessari per acquistare l’apparecchiatura. Altri 12 mila euro sono stati devoluti da Ambaradan nel 2018 per sostenere la formazione della dottoressa Laura Palumbo, che già opera con il macchinario. Il tutto si muove nell’ambito dello studio/progetto multicentrico nazionale, del direttore della Pediatria dell'Asst Spedali Civili Alessandro Plebani, finalizzato a promuovere l'utilizzo dell'ecografia pleuro polmonare, in particolare nella diagnosi e nella gestione delle bronchioliti nei bambini di età inferiore ai 2 anni evitando l'uso della radiografia toracica e l'esposizione dei piccoli ai raggi X. «L’ecografia è utilissima anche in caso di fibrosi cistica, patologia nella quale si hanno spesso broncopolmoniti - ha spiegato Plebani - perché grazie al monitoraggio continuo consente di evitare che i bambini finiscano in rianimazione. È importante anche per cuore, addome e articolazioni. Siamo grati alle associazioni che ce l’hanno donato». L’ecografo, in prova da qualche tempo, è stato inaugurato alla presenza anche del direttore medico dell’Ospedale dei Bambini, Mauro Ricca, del sindaco di Travagliato, Renato Pasinetti, e dei volontari delle sette associazioni coinvolte, tra cui i presidenti degli alpini, Lorenzo Ossoli, della Croce Azzurra, Giuseppe Bazzurini, della Protezione Civile, Roberto Berardelli, e di Ambaradan Fernanda Reboldi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

P.TED.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1