CHIUDI
CHIUDI

20.10.2019

Un morto nel pauroso schianto tra due Tir

L’autostrada è rimasta chiusa ore per consentire il recupero dei tir e del carico di polli finito nei campiLa cabine accartocciate sono diventate una trappola di lamiera per i due autotrasportatori: uno è morto, l’altro è grave al Civile di Brescia
L’autostrada è rimasta chiusa ore per consentire il recupero dei tir e del carico di polli finito nei campiLa cabine accartocciate sono diventate una trappola di lamiera per i due autotrasportatori: uno è morto, l’altro è grave al Civile di Brescia

L’urto sulla A21 nel tratto tra i caselli di Pontevico e Manerbio è stato violentissimo. Uno schianto tremendo che ha squarciato il silenzio dell’autostrada quando mancavano una manciata di minuti alle 6 di ieri mattina.- Un mezzo pesante, almeno questo è quanto emergerebbe dai primissimi rilievi, stava rientrando dalla corsia di sorpasso ed è finito contro un altro mezzo pesante spingendolo contro il guardrail. LE CABINE dei due tir sono diventate un groviglio di lamiere e per uno degli autisti non c’è stato nulla da fare. A perdere la vita nell’ennesimo incidente stradale che ha insanguinato la rete viaria bresciana è stato Massimo Di Battisti 57enne autotrasportatore di Casale di Scodosia , in provincia di Padova. Ferito in maniera grave anche l’altro autotrasportatore, un 44enne di Castenedolo. Quest’ultimo è stato trasportato in elicottero al Civile di Brescia dove è stato ricoverato. La dinamica dell’incidente, avvenuto intorno alle 5.50 del mattino, è al vaglio della polizia Stradale di Montichiari coadiuvata dal personale del Centro operativo autostrade di Milano. SUL POSTO sono arrivate anche diverse ambulanze e automediche per prestare soccorso a chi era rimasto coinvolto. Sul luogo dell’incidente sono arrivati i Vigili del fuoco di Brescia raggiunti sul posto anche da una autogru arrivata in autostrada da Verolanuova Uno dei due mezzi pesanti dopo lo schianto si è ribaltato perdendo il suo carico di polli vivi. Alcuni degli animali sono morti schiacciati dal mezzo pesante che è finito in un campo vicino all'autostrada, altri si sono liberati e hanno cercato di fuggire. Le operazioni di recupero e di messa in sicurezza della strada si sono fatte sempre più complicate perché gli animali sopravvissuti si sono messi a corriere in cerca di libertà. PER CONSENTIRE tutte le operazioni l’autostrada è stata chiusa per diverse ore con inevitabili ripercussioni sul traffico mano mano che passava il tempo. Soltanto intorno a mezzogiorno la situazione è tornata lentamente alla normalità e la circolazione è ripartita mentre sull’asfalto e contro il guardrail erano ancora ben visibili i segni del drammatico incidente. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Cittadini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1