CHIUDI
CHIUDI

24.05.2020

«Una via per ricordare il martirio di Norma»

Dedicare una strada o una via a Norma Cossetto. È la richiesta protocollata in Comune a Montichiari da Fabio Treccani. Quest’anno ricorre il centenario della nascita della Medaglia d’Oro al Merito Civile. Norma Cossetto era una studentessa di Lettere all’Università di Padova e fu uccisa brutalmente dai partigiani jugoslavi nel 1943 nella foiba di Villa Surani. Rinchiusa nelle carceri di Parenzo, fu stuprata ripetutamente da sedici aguzzini prima di essere condannata a morte Tribunale del popolo. Fu condotta con altre 26 vittime innocenti davanti alla foiba: prima di essere gettata nel pozzo carsico fu sottoposta a sevizie barbare come l’amputazione dei seni. «Norma Cossetto - si legge nella richiesta di Treccani -, incarna il sacrificio di tantissime donne che ancora oggi sono oggetto di violenza, discriminazione e sopraffazione. È stata vittima dell’odio ideologico contro l’Italia che sfociò nell’orrore delle Foibe». •

V.MOR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1