brescia

Agenti Polfer feriti, il Sap: "Serve il taser"

Il sindacato autonomo di Polizia denuncia l'ennesimo caso di violenza e chiede che gli agenti siano dotati degli strumenti di difesa
Agenti della Polfer in stazione a Brescia
Agenti della Polfer in stazione a Brescia
Agenti della Polfer in stazione a Brescia
Agenti della Polfer in stazione a Brescia

Feriti due agenti della Polfer. E non è la prima volta. A darne notizia, a pochi mesi di distanza dagli ultimi due eventi distinti, è ancora il Sindacato autonomo di Polizia di Brescia (Sap) che racconta "l’ennesima aggressione, con lo stesso epilogo".

Gli agenti sono intervenuti per un furto alla stazione ferroviaria

"Lunedì pomeriggio  - si legge in un comunicato stampa - gli agenti della Polizia Ferroviaria sono stati chiamati ad intervenire nel supermercato interno alla Stazione di Brescia, perché un ragazzo senegalese, dopo aver rubato dei prodotti alimentari, aveva spintonato la commessa del negozio e si era dato alla fuga. Gli agenti, dopo averlo rintracciato ancora all’interno della Stazione, hanno cercato in maniera bonaria di accompagnarlo nei loro Uffici, per denunciarlo. Lo straniero ha posto immediatamente resistenza, dimenandosi violentemente e cercando di colpire gli agenti per potersi dare alla fuga".

Taser e spray urticanti, per il Sap strumenti fondamentali per la Polfer

Il Sap spiega che sono stati 6 i poliziotti intervenuti in stazione,  ma che "non essendo in possesso di strumenti deterrenti quali il taser o lo spray urticante, hanno fatto di tutto per evitare che lo straniero nuocesse a sé o ad altri. La violenta colluttazione che ne è scaturita ha portato all’ammanettamento e all’arresto del soggetto per rapina e alle lesioni a danno di due degli agenti intervenuti, che una volta in ospedale sono stati giudicati guaribili in 8 e 10 giorni".

"E’ inconcepibile – dichiara il segretario provinciale del SAP di Brescia Andrea De Biasi– che Agenti di Polizia che operano in zone di degrado, come la stazione ferroviaria, vittime di continue violenze da parte di malviventi, non siano ancora stati dotati di strumenti ormai indispensabili come taser e spray urticante. Il Sap è stato il primo sindacato a chiedere l’introduzione del taser, strumento ad oggi fondamentale per chi effettua servizio operativo, e non più tardi di 10 giorni fa ha inviato una nota al Ministero dell’Interno al fine di sollecitare la dotazione e l’abilitazione all’uso del taser per la Polfer di Brescia; ci auspichiamo un rapido intervento in tal senso, al fine di scongiurare ulteriori eventi di questo tipo".