il restauro

Brescia, Torrione Ina: i lavori proseguono su via Verdi

A sinistra la copertura della torre per i lavori iniziati a ottobre 2021, a destra il parziale smantellamento del ponteggio che ora si sposterà su via Verdi
A sinistra la copertura della torre per i lavori iniziati a ottobre 2021, a destra il parziale smantellamento del ponteggio che ora si sposterà su via Verdi
Lavori al Torrione - OnlyCrew

 

Proseguono i lavori di restauro della facciate del Torrione di piazza Vittoria, iniziati a ottobre 2021.  Interventi il cui termine è previsto per luglio. Completata la facciata che dà sulla piazza, il cantiere proseguirà con il lato su via Verdi. La ristrutturazione del primo grattacielo italiano realizzato in cemento armato nei primissimi anni ’30 su progetto dell’architetto Marcello Piacentini è stata commissionata dagli stessi condomini al Gruppo Deldossi. Oltre alle facciate si è messo mano anche al plafone dei due porticati e della galleria, e a parte della piazzetta interna. Il valore economico dell’intero intervento è di circa 1,8 milioni di euro e gode dell’agevolazione fiscale in forma di detrazione d’imposta al 90%, meglio nota come «bonus facciate».

Leggi anche
Brescia, il punto sui lavori di restauro al Torrione di piazza Vittoria

 Il grattacielo, un tempo di proprietà della compagnia assicurativa INA, è oggi formato da una serie di appartamenti, poco più della metà destinati ad uso ufficio, mentre i restanti sono ad uso residenziale. I condomini sono stati sollecitati all’intervento dall’amministratore dello stabile Paolo Foschetti, che ha a suo tempo incaricato lo Studio Moretti di Botticino di presentare il progetto di risanamento, preceduto da una serie di analisi sullo stato di fatto, eseguite utilizzando anche droni. Sono state così identificate le metodologie conservative più adeguate al rispetto della natura dei vari elementi materici, ed è stata coinvolta sin dalle prime fasi la Soprintendenza.