AL CARMINE

Cedimento strutturale in una casa vicina alla Pallata: verifiche in corso

In azione in corso Mameli vigili del Fuoco e Polizia locale

Intervento all'ora di pranzo nel cuore del Carmine a Brescia per i vigili del Fuoco per le condizioni di un immobile adiacente alla Torre della Pallata: si segnala una lesione all'architrave nell'ingresso di un'abitazione di Corso Mameli, con un cedimento strutturale all'interno di un appartamento. Sul posto  anche la polizia Locale per valutare le operazioni da compiere: al momento iniziale l'ipotesi è quella di puntellare l'architrave in modo tale da mettere in sicurezza l'ambiente, almeno per scongiurare che l'immobile venga dichiarato inagibile, e consentire poi un intervento più strutturale. Arriverà in ogni caso un tecnico della sezione Monumentale del Comune di Brescia per valutare se la lesione possa influire anche sulla struttura del adiacente, uno dei simboli della città.

L'edificio sorge accanto alla Pallata, Torre medievale costruita nel quartiere di San Giovanni nel 1254: la struttura fortilizia quadrata in pietra di Botticino proteggeva la Porta di San Giovanni sulla prima cinta muraria medioevale. Il nome "pallata" sembra provenire da una palizzata ("palàda") eretta come difesa, anche perché da lì passava il torrente Dragone e quindi è probabile che fosse necessaria un'opera di rinforzo dove esisteva il fosso. Da fine Cinquecento sotto la torre sorge la fontana dei fiumi eretta su progetto di Pier Maria Bagnadore: le due figure in basso che reggono le cornucopie dovrebbero raffigurare l'abbondanza dei fiumi, come il Mella e il Garza.