UNA FAIDA FAMILIARE

Chiedono asilo politico ma erano stati condannati per omicidio in Pakistan: arrestati

La Squadra Mobile della Questura ha eseguito un mandato di cattura internazionale
La Questura di Brescia
La Questura di Brescia

Erano stati condannati all'ergastolo per omicidio. In Pakistan nel 2018, a causa di una faida familiare, nel villaggio di Dhori che fa parte del Distretto di Gujrat, due fratelli ammazzarono con arma da fuoco una persona, con la complicità e l’istigazione di altre persone. 

Ma ieri la Squadra Mobile della Questura di Brescia li ha bloccati, eseguendo due mandati di arresto internazionale nei confronti dei due fratelli, rispettivamente di 26 e 31 anni. Nei mesi scorsi si erano presentati all'Ufficio Immigrazione, inoltrando richiesta di asilo politico.

Una mossa imprudente che ha indotto la Polizia di Brescia ad arrestarli in quanto, appunto, destinatari di un mandato di cattura internazionale emesso dal giudice distrettuale e di sessione di Gujrat ai fini estradizionali, in quanto 

I due si trovano ora nella Casa Circondariale di Brescia.

 

Suggerimenti