LA PANDEMIA

Contagi in crescita in Italia, a Brescia i nuovi positivi sono 367

I dati del 14 aprile 2021
I dati del 14 aprile 2021

Sono in crescita in Italia a 16.168 i nuovi contagi (+2.691), con 334mila tamponi (+30mila). Sono i dati del bollettino odierno del ministero della Salute che registra anche 469 decessi (+7) e un tasso di positività al 4,8%, in aumento di 0,4 punti.
In Campania sono stati rilevati 2.212 casi, in Lombardia 2.153 e in Sicilia 1.542.

Sono 50.487 i tamponi effettuati in Lombardia. Continua il calo dei ricoverati sia in terapia intensiva (-6) che negli altri reparti (-138). In regione nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 85, il totale complessivo è di 31.994 dall’inizio della pandemia. 
A Brescia sono 367 i nuovi postivi; per quanto riguarda le altre province sono 550 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 221 a Milano città, 212 a Varese, 173 a Bergamo, 148 a Monza e Brianza, 146 a Como, 125 a Mantova, 108 a Pavia, 89 a Cremona, 79 a Lecco, 57 a Sondrio e 48 a Lodi.

I DATI DAL CIVILE DI BRESCIA

Si conferma, nell’ultima settimana, la riduzione del numero di ricoveri al Civile di Brescia di pazienti positivi Covid, che nella giornata di venerdì registrava 331 posti letto occupati: ad oggi sono 314 i pazienti ricoverati, di cui 41 in terapia intensiva.
La saturazione di posti letto delle terapie intensive resta attorno al 90%. Si conferma la quasi totale provenienza bresciana.

ACCESSI AI PRONTO SOCCORSO E VACCINI

L'Asst Spedali Civili conferma la riduzione dell’afflusso di pazienti Covid al Pronto Soccorso (12 accessi nella giornata di ieri) e un incremento di pazienti non Covid (114 pazienti).
Sono complessivamente 2.850 le dosi somministrate nell’ambito della  campagna di vaccinazione massiva negli hub della Fiera di Brescia (2.281 dosi) e di Sarezzo (569 dosi).
In totale, dall’inizio della campagna vaccinale, sono state somministrate 101.031 dosi.

I CONTAGIATI IN ITALIA

Gli attualmente contagiati nel Paese sono 514.660 (-4.560) con 26.952 ricoverati con sintomi (-583) e 3.490 in terapia intensiva (-36).
Restano in isolamento domiciliare 484mila pazienti mentre sono 20.251 le persone guarite o dimesse.

 

Suggerimenti