Il virus non si allontana: i contagi tornano a salire

Il Covid tiene alta la preoccupazione in provincia: i casi di nuove persone colpite sono tornati a salire
Il Covid tiene alta la preoccupazione in provincia: i casi di nuove persone colpite sono tornati a salire

Dopo due giorni di piccola tregua tornano a salire i contagi da Covid in provincia di Brescia. I numeri di lunedì e martedì avevano evidenziato una discesa nella curva, con le due giornate entrambe caratterizzate da meno di duecento nuovi casi positivi; ieri invece i numeri sono di nuovo risaliti verso l’alto attestandosi a 373, un totale di 48.533 dall’inizio della pandemia. Quota cinquantamila casi è ormai dietro l’angolo, alla fine settimana potrebbe essere raggiunta, magari proprio in coincidenza con il giorno 24, ovvero al termine dell’undicesimo mese dell’era Covid. Brescia che quindi si è messa alle spalle questo primo mese d’inverno con la morsa del Coronavirus ben stretta, come dimostrato anche dal dato dei morti che si è aggiornato anche ieri: altre sei le vittime, di Lonato, Toscolano, Brescia, Calcinato, Lumezzane e Mazzano. PER QUANTO riguarda la situazione degli ospedali, per l’Asst Ospedali Civili risultano ricoverati anche 242 pazienti (è il dato più alto di tutta la Lombardia), 132 nell’area dell’Asst del Garda e 40 della Franciacorta; 77 alla Poliambulanza, 57 nelle sedi del gruppo San Donato e 78 in altre strutture: un totale di 626 persone che stanno ricorrendo alle cure ospedaliere dopo aver contratto l’infezione. Infine i dati regionali, con 38.593 tamponi effettuati ieri (di cui 29.232 molecolari e 9.361 antigenici) e 1.876 nuovi positivi con il tasso di positività in crescita al 4,8% (ieri 3.8%). Sono in crescita sia i ricoveri in terapia intensiva (+3, 428) che negli altri reparti (+31, 3.650). I decessi sono 66 per un totale complessivo di 26.405. •

Mario Mattei