L’INIZIATIVA

L’anti-Covid in compagnia della Vittoria Alata

All’hub della Fiera grandi immagini della statua e la possibilità di ascoltare video sulla sua storia
Al centro vaccinale in Fiera anche le immagini della Vittoria Alata FOTOLIVE
Al centro vaccinale in Fiera anche le immagini della Vittoria Alata FOTOLIVE

Vittoria Alata tra cura e cultura, come ha sottolineato il dg degli Spedali Civili Massimo Lombardo. I vaccinandi, i bresciani convocati a Brixia Forum per ricevere la dose di siero, da ieri hanno compagnia. Sulle pareti e anche dentro i box campeggiano grandi immagini della Vittoria Alata. Che non solo si mostra ma parla anche attraverso racconti video a cui ci si può collegare per ammazzare il tempo dell’attesa, imparando a conoscere la storia della statua. Vittoria Alata significa non solo una statua, ma un programma culturale identitario intorno alle nostre origini e connesso alla comunità bresciana contemporanea. Ora la connessione è anche con un momento della vita comunitaria particolarmente delicato, la guerra alla malattia, che arricchisce la valenza simbolica della Vittoria. Il progetto consiste nella decorazione di alcuni spazi pubblici del centro vaccinale e nella creazione di uno storytelling, fruibile dagli utenti attraverso smartphone o tablet, con l’obiettivo di accompagnare i cittadini durante l’attesa e il post vaccinazione. La presidentedi Brescia Musei Francesca Bazoli ha dichiarato: «Sono persuasa che la collaborazione tra i nostri enti, la Fondazione, Camera di Commercio, l’Asst Spedali Civili, così diversi nelle finalità istituzionali rappresenti una sintesi tangibile della rinascita della nostra città». È durante le fasi di attesa che si attiva l’integrazione tra i billboard a parete, dove sono collocate le grandi applicazioni grafiche realizzate dal Gruppo Italtelo, che si è offerto in qualità di sponsor tecnico dell’evento, e i Codici QR a pavimento che collegano al portale dedicato alla Vittoria Alata (www.vittorialatabrescia.it). Prima dell’anamnesi gli utenti possono visualizzare il video «Il volo della Vittoria», realizzato da Smk Factory, che narra la vicenda degli ultimi due anni di restauro e della ricollocazione nel Capitolium. Prima dell'inoculazione, si potrà - con un altro codice QR - approfondire le qualità artistiche e materiche del manufatto e del nuovo allestimento con le fotografie di Alessandra Chemollo. Nel post vaccino è possibile programmare una visita al Parco Archeologico di Brescia romana e usufruire, tramite la registrazione alla newsletter di Fondazione Brescia Musei, del biglietto ridotto. Anche nei box vaccinali domina una riproduzione fotografica in dimensioni quasi reali della Vittoria Alata. Per Roberto Saccone, presidente di Camera di Commercio, la Vittoria Alata «è anche simbolo della cultura del lavoro, della cultura della collaborazione e della cultura solidale». •

Suggerimenti