L'INVESTIMENTO

L’Università Statale raddoppia il polo scientifico di Mompiano

L’attraversamento sopraelevato di via Branze che collega Ingegneria con l’edificio del Csmt che sarà anch’esso interessato da lavori di ampliamento per nuovi mille metri quadrati
L’attraversamento sopraelevato di via Branze che collega Ingegneria con l’edificio del Csmt che sarà anch’esso interessato da lavori di ampliamento per nuovi mille metri quadrati
L’attraversamento sopraelevato di via Branze che collega Ingegneria con l’edificio del Csmt che sarà anch’esso interessato da lavori di ampliamento per nuovi mille metri quadrati
L’attraversamento sopraelevato di via Branze che collega Ingegneria con l’edificio del Csmt che sarà anch’esso interessato da lavori di ampliamento per nuovi mille metri quadrati

L’Università degli Studi raddoppia. Su un arco di tempo di circa venti anni, la Statale di Brescia investirà quasi 60 milioni di euro per ampliare il campus delle facoltà scientifiche a nord di Brescia. Se non lo è già dopo l’insediamento della Cattolica nell’ex seminario, Mompiano è destinato a diventare il quartiere universitario per eccellenza della città. Il piano praticamente inizia in questi giorni, con la consegna del cantiere degli impianti sportivi che nasceranno supergiù nell’area ex baseball. Un’area che in parte sarà occupata da nuove strutture sportive - campo da calcio, piastra per basket e pallavolo, padel, e i relativi spogliatoi - in parte da uno dei blocchi del più grande dei tre edifici su cui si fonda il progetto di ampliamento destinato a cambiere lo skyline di viale Europa. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Eugenio Barboglio

Suggerimenti