L’ALLARME

Ladri di marmitte: furti a Campo Marte

Malviventi in azione per poi rivendere i metalli rubati. Segnalazioni al CdQ e alla Polizia locale
Catalizzatori rubati, il taglio di precisione è fatto con un flessibile al carbonioLino Moretti e Francesco Mazzocchi
Catalizzatori rubati, il taglio di precisione è fatto con un flessibile al carbonioLino Moretti e Francesco Mazzocchi
Catalizzatori rubati, il taglio di precisione è fatto con un flessibile al carbonioLino Moretti e Francesco Mazzocchi
Catalizzatori rubati, il taglio di precisione è fatto con un flessibile al carbonioLino Moretti e Francesco Mazzocchi

Nel quartiere di Sant’Eustacchio le automobili sono minacciate dalla «banda dei catalizzatori». Perché? Perché c’è chi rivende i metalli preziosi contenuti nella marmitta. I cittadini sfortunati si ritrovano così per giorni privi del mezzo di trasporto, dovendo fronteggiare una spesa di circa mille euro.

Ladri in azione con operazioni "chirurgiche"

La squadra agisce in modo chirurgico: basta visionare alcuni scatti per rendersi conto che il taglio di precisione è eseguito con un flessibile al carbonio. L’«operazione» dura meno di dieci minuti e porta guadagni sicuri, certi come l’immoralità di chi li compie. Le vie Campo Marte, Monte Nero, Rocca d’Anfo, Montegrappa e Tommaseo quelle colpite negli ultimi giorni. «Si registrano furti di catalizzatori. Chiediamo più sicurezza di sera e vogliamo il poliziotto di quartiere - esordisce Lino Moretti vicepresidente del CdQ Sant’Eustacchio -. L’ultimo furto lo abbiamo registrato oggi (ieri, ndr). Dai dati in mio possesso (che riscontro dalla mia attività di meccanico) emerge che da venerdì sono tre i casi. Tuttavia mi sono confrontato con altri colleghi della città e temo che il problema sia molto più esteso».

Denunce e segnalazioni

Il vicepresidente del Consiglio di Quartiere nell’ultima settimana ha raccolto tre segnalazioni circoscritte alle vie intorno alla propria officina. Invece la Polizia locale ha registrato la prima denuncia, con quella presentata dal meccanico.

«Stamattina in via Veneto è accaduto il furto del catalizzatore di una Bmw parcheggiata di fronte alla Polizia - continua Moretti -. Ho una piccola officina e non mi azzardo a lasciare per strada le macchine dei clienti, le porto nel mio secondo locale. Non si può continuare così». Un fenomeno così presente che, mentre il rappresentante espone il problema, passa uno dei cittadini che ha subito il furto.

«Avevo parcheggiato fuori una sola notte poiché avevo il garage occupato. La mattina ho trovato la sorpresa - commenta Francesco Mazzocchi -. Il problema sembra complesso da risolvere, i controlli della Polizia potrebbero aiutare». •. L.G.