in via san rocchino

Picchia la fidanzata, le ruba l'auto e la trascina per alcuni metri, in manette 45enne

L'uomo è stato fermato dagli agenti della Polizia Locale di Brescia. Stamattina comparirà davanti al giudice per la direttissima
La polizia Locale di Brescia e i soccorritori che sono intervenuti in via San Rocchino quando erano passate da poco le 13.30 FOTOLIVE/ RICCARDO BORTOLOTTI
La polizia Locale di Brescia e i soccorritori che sono intervenuti in via San Rocchino quando erano passate da poco le 13.30 FOTOLIVE/ RICCARDO BORTOLOTTI
La polizia Locale di Brescia e i soccorritori che sono intervenuti in via San Rocchino quando erano passate da poco le 13.30 FOTOLIVE/ RICCARDO BORTOLOTTI
La polizia Locale di Brescia e i soccorritori che sono intervenuti in via San Rocchino quando erano passate da poco le 13.30 FOTOLIVE/ RICCARDO BORTOLOTTI

Al culmine di una lite con la fidanzata, l'ha colpita con uno schiaffo e un pugno al volto, quindi le ha rubato l'auto e ha cercato di fuggire trascinando per alcuni metri la donna che si era aggrappata alla vettura per impedire che si allontanasse. L'uomo, un 45enne bergamasco, è stato fermato poco dopo dalla Polizia Locale di Brescia intervenuta per quello che inizialmente sembrava essere un normale, seppur grave, investimento di un pedone. Rapina aggravata e lesioni i reati che gli vengono contestati e che questa mattina (dopo una notte trascorsa nelle camere di sicurezza del comando di via Donegani) lo porteranno in un'aula del tribunale di Brescia per la direttissima.La lite, scoppiata quando da poco erano passate le 13.30, è avvenuta in via San Rocchino a poche decine di metri dall'ospedale Civile. E poco lontano il 45enne è stato bloccato. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Locale, la coppia di fidanzati avrebbe iniziato a litigare in auto, quindi una volta scesi i toni si sarebbero alzati fino all'aggressione fisica da parte del 45enne.Picchiata la donna, una bergamasca classe 1969, l'uomo si è messo al volante provando a fuggire con l'auto della fidanzata che nonostante le botte ricevute ha cercato di bloccarlo. La sua fuga è durata davvero pochi metri. La «sua» Lancia Y è infatti finita contro un'altra vettura. A quel punto è stato fermato dagli agenti che nel frattempo erano arrivati in via San Rocchino. L'uomo è stato quindi arrestato e portato al comando di via Donegani, mentre la compagna è stata accompagnata al Pronto soccorso dove è stata medicata per i colpi ricevuti dal fidanzato..

Suggerimenti