POLITICA

Loggia 2023, il Pd ha scelto: Muchetti e Manzoni i candidati

di Natalia Danesi e Luca Goffi
Prossimo step: la convocazione del tavolo di coalizione per arrivare entro dicembre ad una candidatura unitaria
Emilio Del Bono arriva in via Risorgimento per l'assemblea cittadina
Emilio Del Bono arriva in via Risorgimento per l'assemblea cittadina
Emilio Del Bono arriva in via Risorgimento per l'assemblea cittadina
Emilio Del Bono arriva in via Risorgimento per l'assemblea cittadina

Dopo giorni di tira e molla, dopo nuovi candidati che spuntavano e vecchi candidati che tornavano in auge, l'assemblea del Pd ha finalmente deciso: saranno i nomi degli assessori Federico Manzoni e Valter Muchetti a finire al tavolo della coalizione di centrosinistra che dovrà decidere il nome del candidato sindaco alle comunali del 2023.

Al documento 43 voti favorevoli e 2 astensioni

Ad ufficializzarlo una nota diffusa in serata dal segretario cittadino Tommaso Gaglia dopo l'incontro a cui erano presenti tutti i membri (45) dell'assemblea oltre a tutti gli invitati di diritto.: "Il percorso proposto dalla segreteria cittadina ha trovato nella discussione di questa sera ampio consenso, testimoniato dai 43 voti favorevoli e 2 astenuti - si legge nel comunicato -. Il Pd dimostra di essere una comunità di donne e uomini responsabili e generosi che ha deciso di mettere a disposizione della coalizione due delle sue migliori risorse, ossia gli assessori Federico Manzoni e Valter Muchetti".

La palla passa alla coalizione

Prossimo step: la convocazione del tavolo di coalizione: "Vogliamo arrivare alla definizione della candidatura unitaria entro dicembre - spiega il segretario Tommaso Gaglia - quindi la prossima settimana convocheremo il tavolo della coalizione".

A questo tavolo dovranno essere sciolti i prossimi nodi. E' noto infatti che un altro dei nomi in auge è quello del vicesindaco Laura Castelletti, su cui peraltro punterebbe più di tutti il sindaco Del Bono. Un nome, anche, più gradito alla sinistra della coalizione. La partita insomma è ancora aperta

Leggi anche
Loggia 2023, il Pd sforna tante candidature ma pensa sempre a Castelletti