Per il Sap è arrivato
il «Giorno della verità»

Il Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), ha svolto ieri attività di volantinaggio davanti alla Questura e agli uffici di Polizia di Brescia, per segnalare «il disappunto sulle vicende degli ultimi tre anni legate ai trattamenti economici e alle risorse stanziate per la sicurezza che hanno avuto delle ricadute disastrose nei riguardi della comunità, del Paese e dei cittadini».

«DA ANNI - spiega il segretario provinciale Paolo Faresin- i poliziotti si sentono presi in giro perché hanno ricevuto promesse e rassicurazioni false. Sono stati decantati i cosiddetti 80 euro, rivelatisi poi qualcosa di effimero e soprattutto non idoneo e non valido né ai fini pensionistici, né della liquidazione e che da questo mese sono decaduti».

Per questo motivo, domani alle 11 nella Sala Conferenze della Questura di Brescia, il Sap ha promosso «La giornata della verità», con un’as- semblea, in cui i poliziotti si ritroveranno per discutere «dell’infinità di bugie dette in tre anni».