Scuola Bottega, svolta imprenditoriale in cifre

Foto di gruppo in occasione della presentazione del Bilancio 2018
Foto di gruppo in occasione della presentazione del Bilancio 2018
Foto di gruppo in occasione della presentazione del Bilancio 2018
Foto di gruppo in occasione della presentazione del Bilancio 2018

La Scuola Bottega Artigiani - Impresa Sociale Srl persegue gli obiettivi fondativi di inclusione professionale e sociale, dalla valorizzazione delle risorse umane e dallo sviluppo di virtuose collaborazione tra il mondo della formazione e le aziende del territorio. L’OCCASIONE per fare il punto sull’annata appena trascorsa è stata la presentazione del Bilancio sociale 2018 che fotografa in dettaglio i cambiamenti avvenuti con il passaggio da associazione di volontariato ad impresa sociale. Illustrato al cospetto dell’assessore regionale all’Istruzione Melania Rizzoli e del collega in Loggia Fabio Capra, il documento riassuntivo racconta attraverso numeri ed esperienze la strada percorsa dalla Scuola per garantire ai suoi mille alunni (suddivisi tra le tre sedi cittadine e i due distaccamenti di Calvisano) un livello di istruzione tecnico-pratico adeguato alle richieste dei 900 stakeholder aziendali. Strutturata su 52 corsi, l’offerta formativa vanta come fiore all’occhiello i nove corsi professionalizzanti per aspiranti idraulici, elettricisti, carrozzieri, meccanici (d’auto e di macchine utensili), pasticcieri e panificatori, grafici audio-video, sarti e operatori ai servizi di vendita. Tra i punti di forza, sottolineati con orgoglio dalla consigliera Anna Maria Gandolfi, spiccano le 27 etnie rappresentate e la promozione di progetti votati alla prevenzione dell'uso di droghe, al contrasto alla violenza di genere e alla lotta al bullismo. Fondamentale il contributo economico concesso da Regione Lombardia in qualità di soggetto accreditante, erogatrice lo scorso anno di oltre 3milioni e 450mila euro, all’interno dei quali sono comprese ben 742 doti di sostegno. «Anche questa scuola beneficerà dei 286 milioni di euro stanziati per supportare i 110 Cfp regionali e favorire quella formazione professionale d’eccellenza che assicura all’artigianato lombardo e bresciano primati a livello italiano ed europeo», ha assicurato l’assessore Rizzoli. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Davide Vitacca

Suggerimenti