Sei morti e 360 positivi Il Covid fa sempre paura

Continuano a crescere i positivi della provincia di Brescia: in 24 ore 360 nuovi casi registrati
Continuano a crescere i positivi della provincia di Brescia: in 24 ore 360 nuovi casi registrati

Sei nuove croci piantate a Sabbio Chiese, Nuvolento, Carpenedolo, Calcinato, Brescia e Montichiari con 360 nuovi positivi scoperti in 24 ore (25 in Vallecamonica). La pandemia a Brescia continua a correre anche se calano da 4.161 a4.120 gli isolamenti domiciliari su 37.613 contagiati. I decessi totali sono invece 3.034 a cui si devono aggiungere i 229 nel territiorio della Valcamonica. In Ats Brescia i tamponi eseguiti sono stati 3.696 di cui 686 ositivi, il 18,56% del totale. CON 34.056 TAMPONI effettuati (di cui 25.077 molecolari e 8.979 antigenici), sono invece 1.969 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività al 5,7% (giovedì 5.9%). Continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-3) e nei reparti (-65). I decessi sono 58, per un totale complessivo di 26.518 morti in regione dall'inizio della pandemia. I guariti/dimessi sono 1.751. Intanto i ricercatori dell’Università Statale di Milano, insieme con i colleghi del Policlinico San Matteo di Pavia e dell’Ospedale Niguarda, hanno indagato la variabilità di SARS-CoV-2 attraverso una mappatura del virus circolante in Lombardia già dai primi mesi dell’epidemia. La ricerca, sostenuta da Fondazione Cariplo e appena pubblicata su Nature Communications, ha permesso il sequenziamento completo di 346 genomi in tutto il territorio lombardo tra febbraio e aprile 2020. I ricercatori hanno evidenziato la presenza massiccia di ben 7 varianti virali. Tra le varianti ci sarebbe anche quella bresciano-bergamasca che ha dato il via alla prima ondata. • Giuseppe.spatola@bresciaoggi.it

Giuseppe Spatola