L'ANNUNCIO

Troppi assembramenti in città
Il prefetto: "Ora tolleranza zero"

Nei prossimi giorni i controlli verranno intensificati, anche nelle zone turistiche
Annunciata la tolleranza zero nei prossimi giorni nei confronti chi non rispetterà le direttive anti-Covid
Annunciata la tolleranza zero nei prossimi giorni nei confronti chi non rispetterà le direttive anti-Covid

Meno dialogo, più sanzioni. Gli assembramenti incontrollati registrati in varie zone della città e della provincia negli ultimi fine settimana non lasciano altra scelta. I contagi nel Bresciano non accennano a diminuire. Anzi, ci vedono al top della classifica lombarda. La tolleranza zero è l’unica soluzione.

In Prefettura si è riunito il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Attilio Visconti. Sono stati esaminati i dati relativi ai controlli dell’ultima settimana dalle forze di polizia, dai quali è emerso che sono state 2294 le persone sottoposte a controllo e 40 le sanzioni mentre, per quanto riguarda gli esercizi pubblici, sui 695 locali controllati 13 sono stati sanzionati. Lo sforzo è stato importante, ma c’è chi si ostina ad avere comportamenti irresponsabili che mettono a rischio l’intera comunità.

Da qui la decisione di adottare “una linea d’azione meno orientata alla dissuasione e più incisiva”. Nei prossimi giorni verranno maggiormente presidiate le aree pubbliche e i parchi, così come le stazioni della metropolitana e le zone turistiche lacuali, grazie al supporto della Polizia provinciale e della Guardia costiera.