IL RECORD

Un’infrazione dopo l’altra: tolti 103 punti dalla patente a un 51enne bresciano

di Mario Pari
mario.pari@bresciaoggi.it
Da via San Rocchino un uomo è fuggito per tre chilometri sotto l’effetto di stupefacenti, non si è fermato allo stop della Locale e ha violato il Codice per 21 volte
La Polizia locale di Brescia è stata impegnata  in un inseguimento, per tre chilometri, l’altra notte
La Polizia locale di Brescia è stata impegnata in un inseguimento, per tre chilometri, l’altra notte
La Polizia locale di Brescia è stata impegnata  in un inseguimento, per tre chilometri, l’altra notte
La Polizia locale di Brescia è stata impegnata in un inseguimento, per tre chilometri, l’altra notte

E' delicata sia la posizione del motociclista che a Brescia, alle due di notte, ha tirato dritto quando è spuntata la paletta della Locale. È riuscito a farsi decurtare 103 punti della patente, «indebitandosi» da questo punto di vista, con un punteggio, in negativo, da record. Per arrivare a tanto ha collezionato 21 violazioni al codice della strada.

La fuga

La fuga è iniziata in via San Rocchino ed è proseguita verso la zona nord della città per circa tre chilometri. Quando è stato fermato ha cercato di giustificarsi, parlando di «paura».

Sapeva d’avere la patente non in regola, sapeva anche che quella non era l’unica violazione compiuta ancora prima di vedersi intimare l’alt e fuggire. Ma con la fuga è riuscito a farsi contestare anche la guida sotto effetto di stupefacenti, eccesso di velocità, mancato rispetto della precedenza e altro ancora, fino ad arrivare, appunto a quota 21.

La sanzione

Nei guai è finito un italiano di 51 anni che ovviamente dovrà mettere mano anche al portafoglio a causa della condotta in sella al ciclomotore. Difficile che il conto sia inferiore ai 2mila- 2200 euro con quella sfilza di violazioni. Inoltre gli è stato sequestrato il motociclo in vista di una perizia tecnica.

In una simile situazione bisogna prendere atto che tutto avrebbe potuto avere conseguenze anche più gravi. I poliziotti della Locale sono stati impegnati in un inseguimento in cui il 51enne non ha rispettato precedenze nel tentativo di far perdere le proprie tracce.

Tre chilometri che hanno richiesto un notevole impegno agli agenti, alle prese con i servizi riservati alla sicurezza e alla movida, per evitare che il motociclista eufemisticamente spericolato facesse danni.•.