CHIUDI
CHIUDI

22.10.2020

«A Montichiari
ripresa lenta, ma
contiamo sulla fiducia dei clienti»

Piazza Santa Maria, a Montichiari. I negozi del centro soffrono per una  ripresa troppo lentaClaudia Pezzaioli dell’Atelier della  CasaSilvia Gavezzotti del negozio di abbigliamento  ExtynLuca Conti di  Contromano in via Felice Cavallotti
Piazza Santa Maria, a Montichiari. I negozi del centro soffrono per una ripresa troppo lentaClaudia Pezzaioli dell’Atelier della CasaSilvia Gavezzotti del negozio di abbigliamento ExtynLuca Conti di Contromano in via Felice Cavallotti

Ai tempi di Amazon e degli acquisti online la ricetta per i commercianti del centro di Montichiari è sempre la stessa: rapporto diretto con il cliente basato su fiducia e professionalità. A confermarlo è Claudia Pezzaioli dell’Atelier della Casa di via Felice Cavallotti. «I rapporti umani e la garanzia di svolgere un ottimo lavoro sono due aspetti fondamentali per il cliente», ha messo in evidenza Pezzaioli che da 15 anni lavora in questo negozio a pochi metri di distanza dalla centralissima piazza Santa Maria. «Mi occupo di arredamento tessile e casalingo – ha dichiarato i – e si tratta di un lavoro che sempre meno gente vuole intraprendere». Una bottega artigianale nel cuore di Montichiari, nonostante l’avanzata dei grandi centri di distribuzione e della concorrenza cinese anche nel settore tessile. «Come tutte le attività siamo stati chiusi durante il periodo del lockdown – ha aggiunto – e adesso il lavoro è ripreso seppur lentamente». I clienti, nonostante il momento complicato, ci sono e in particolar modo l’Atelier della Casa di Montichiari ha un bacino di utenza che comprende sia i monteclarensi che i cittadini di paesi limitrofi. SEMPRE in via Felice Cavallotti c’è un negozio d’abbigliamento nato da poco più di un anno. Si tratta di Contromano, che vende vestiti sia per uomo che per donna. Considerando che non sono molte le realtà che commerciano abiti maschili, è un punto di riferimento soprattutto per i più giovani. Anche se pian piano sta crescendo all’interno anche il reparto abbigliamento per donne. «Dopo il lockdown – ha raccontato Luca Conti – siamo ripartiti praticamente da zero». Nonostante ciò Contromano, con la sua linea in particolar modo sportiva, riesce ad attirare un gran numero di ragazzi. «In attività del genere – ha aggiunto – la cortesia e la professionalità con il cliente fanno sempre la differenza». In piazza Santa Maria, a pochi metri dal Duomo, c’è Extyn. Un negozio di abbigliamento per sole donne che riesce ad avere clienti sia monteclarensi che di altri paesi della Bassa orientale. «Avere un rapporto diretto con le clienti, essere simpatiche, disponibili e accoglienti – ha affermato Silvia Gavezzotti – è quello che mi contraddistingue e credo faccia la differenza in questo mestiere. Negli scorsi mesi abbiamo provato a vendere capi d’abbigliamento online, ma l’esperimento non ha riscosso molto successo. In queste realtà di provincia il salto di qualità te lo fa fare il faccia a faccia». Extyn, anche se ha aperto a Montichiari da quattro anni e proprio in questi giorni spegnerà le candeline del compleanno, è riuscito a crearsi una clientela importante e variegata. Nonostante ciò, come tutte le altre realtà commerciali di Montichiari, anche questo esercizio deve fare i conti con il periodo di emergenza sanitaria che sta incidendo economicamente. «Dalla fine del lockdown il lavoro è ripreso, seppur non con i ritmi precedenti», ha ammesso Gavezzotti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1