CHIUDI
CHIUDI

06.06.2020 Tags: Brescia

Accoltellamento all’ex Bisider: un arrestato

Nuovo episodio di degrado all’area dell’ex Bisider
Nuovo episodio di degrado all’area dell’ex Bisider

Le manette sono scattate per tentato omicidio ed è rimasto in carcere dopo la convalida dell'arresto. Questo anche se il reato è stato derubricato in lesioni aggravate dall'uso dell’arma MA AVEVA precedenti il 63enne tunisino che ha impugnato un coltello all'interno dell’ex Bisider di via Eritrea. Azienda dismessa che continua ad essere una brutta pagina del degrado che contraddistingue alcune aree della città. Un anno fa venne alla ribalta delle cronache per la morte, in un rogo, di un senzatetto. Uno dei tanti che cercavano e a quanto pare cercano riparo nella ex Bisider. Nei giorni scorsi quindi si è sfiorato un altro dramma. Al 112 è arrivata una chiamata, una richiesta d'aiuto da parte di un cittadino moldavo di 57 anni. Dalla Questura sono partite due pattuglie della sezione Volanti. Quando i poliziotti sono entrati nella fabbrica dismessa hanno trovato colui che aveva chiesto aiuto con in mano un coltello con la lama di 7 centimetri. Non era lui, però, l’aggressore. Aveva sottratto l'arma al tunisino per proteggersi dai fendenti. Gli agenti, sulla base di quanto dichiarato dal moldavo hanno iniziato le ricerche. Determinanti si sono rivelate anche le tracce di sangue lasciate sul terreno dal fuggitivo. Le ricerche sono durate poco. I poliziotti hanno rintracciato l'aggressore, ancora sporco di sangue a poche centinaia di metri di distanza da dove erano avvenuti i fatti. Agli agenti, il nordafricano ha dichiarato di non ricordare nulla perché ubriaco. Quindi, l'arresto. •

M.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1