CHIUDI
CHIUDI

18.05.2019

Altri incidenti fra automobili non in gara

Dopo lo scontro tra Ferrari,  fuori una vettura della Mercedes Benz
Dopo lo scontro tra Ferrari, fuori una vettura della Mercedes Benz

La grande paura raddoppia di venerdì 17. Neanche il tempo di archiviare lo scontro di giovedì e il giorno successivo gli schianti sono due. Nulla che abbia a che vedere con l’organizzazione della corsa, né con la gara vera e propria in sé, proseguita peraltro senza intoppi, ma incidenti spaventosi osservando i mezzi ridotti a lamiere dopo l’impatto. IL PIÙ impressionante si verifica nel pomeriggio, intorno alle 15, lungo il percorso della 1000 Miglia ma fra auto che non partecipano in alcun modo alla corsa. Un turista inglese alla guida di una Ferrari berlinetta centra una Citroen che prova un sorpasso; a bordo, una coppia toscana di mezza età rimasta illesa pur essendo andata a sbattere dopo due carambole. Entrambi i veicoli sono distrutti. Ferito, cosciente e ricoverato il ferrarista. Quanto agli eventi collaterali che accompagnano la 1000 Miglia, il tributo oltre che al mito di marchi come Ferrari e Mercedes è anche al carro attrezzi: secondo sinistro consecutivo in due giorni alla voce «Tribute». Dopo lo scontro fra due bolidi della comitiva Ferrari, giovedì mattina, stavolta è il turno del Mercedes Benz 1000 Miglia Challenge, altra carovana che introduce il passaggio del museo viaggiante. Tutto, in base ai primi accertamenti, per una manovra di sorpasso errata. Stavolta però niente lite fra piloti, e a farne le spese è una vettura fuori dalla corsa. L’incidente avviene in mattinata, mentre la Freccia Rossa passa sulla Cassia. Al volante di un’auto di supporto, accartocciata nell’impatto, una donna tedesca, lievemente ferita. In ospedale, invece, l’altra persona coinvolta nello scontro, pure ferita. Un grande spavento, per fortuna senza gravi conseguenze.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1