CHIUDI
CHIUDI

22.07.2019

Assalto a vuoto
Un carabiniere
sventa il colpo

La filiale di Bedizzole oggetto dell’assalto, sventato, da parte dei malviventi
La filiale di Bedizzole oggetto dell’assalto, sventato, da parte dei malviventi

Non è andato a buon fine il nuovo assalto ad un bancomat della provincia di Brescia. Anche in questo caso i ladri, «armati» d’arnesi rudimentali, sono fuggiti per le vie del paese. Il tentato colpo alla filiale della Banca del Territorio Lombardo é andato in scena l’altra notte intorno alle 4.30. I due banditi, per ora rimasti sconosciuti, hanno forzato una porta laterale della banca e poi hanno tagliato i fili dell'allarme dirigendosi subito verso il bancomat per scassinarlo. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto. Al di là dell'allarme che continuava a suonare, i due ladri sono stati messi in fuga da un carabiniere fuori servizio che si é trovato a passare da via Garibaldi ed ha subito contattato la centrale operativa di Desenzano. Cosi i malviventi, nel momento in cui si sono accorti di essere stati scoperti si sono dileguati. Come se non bastasse, sono stati notati anche da alcuni residenti del posto, svegliati dalla sirena della banca. La banda è fuggita senza riuscire a scardinare la cassaforte della Btl, proprio come successo qualche settimana fa nella frazione monteclarense dei Novagli.

 

NEL GIRO DI POCHI MINUTI sono arrivati sul posto i carabinieri della Compagnia di Desenzano, che nella mattinata di ieri non sono riusciti ad acquisire i filmati delle telecamere della banca in quanto i ladri avevano oscurato gli occhi elettronici della Btl con la vernice spray. Di sicuro c’è che i ladri sono scappati a piedi. Un aspetto alquanto singolare e che fa pensare a ladri alle prime armi, visto che in circostanze del genere i malviventi fanno affidamento ad un’auto. E fortunatamente la banca ha limitato i danni. A parte la porta laterale danneggiata, non ci sono stati altri problemi all'interno e oggi riprenderà regolarmente l'attività. Come detto, nella prima decade di luglio c'era stato un altro colpo simile a quello avvenuto a Bedizzole. In quella circostanza si era verificato ai Novagli e il modus operandi dei ladri sembra essere simile a quello andato in scena domenica notte in via Garibaldi. Una serie di colpi andati a vuoto che non è casuale, con gli altri che si sono susseguiti con la stessa sceneggiatura sempre ai Novagli. Stando ad alcune indiscrezioni degli inquirenti, gli «specialisti» degli assalti in parte sono stati arrestati nel Nord Italia e dunque sul territorio hanno lasciato spazio alle « nuove leve» che però non sarebbero riuscite a mettere a segno neanche un colpo.

Valerio Morabito
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1