CHIUDI
CHIUDI

18.07.2019

Brescia «sotto controllo» Obiettivo: estate sicura

Il comitato di sicurezza provinciale ha ufficializzato l’aumento dei controlli da effettuare nel periodo estivo su tutta l’area cittadina. «Sul tema della sicurezza si è deciso di studiare un piano di potenziamento dei controlli della città - ha spiegato il prefetto Attilio Visconti -. Il questore, nei giorni scorsi, ha messo in piedi un piano straordinario con i suoi uomini facendo venire anche reparti speciali. Integrando le forze presenti, compresi carabinieri e guardia di finanza, evitando accavallamenti avremo tra le dieci e le quindici unità in più oltre agli uomini già presenti sul territorio ogni giorno. Naturalmente i controlli saranno fatti sulle aree definite sensibili dal comitato che sono quelle rosse dal regolamento di polizia locale. In questi controlli rientreranno le stazioni di metropolitana più sensibili come Brescia Due, Poliambulanza, Volta e Stazione. Non solo. Anche i bar e la prostituzione in via Milano e l’abusivismo commerciale saranno al centro di questa opera di pattugliamento. Ma questa attenzione alla sicurezza è stata allargata anche a Desenzano del Garda e a Iseo dove abbiamo già tenuto due comitati e varato piani ad hoc». SULLA STRADA gardesana, invece, al centro delle preoccupazioni degli amministratori, la Prefettura ha avviato una serie di incontri per trovare la giusta soluzione per rendere sicuro uno dei tratti stradali più a rischio della Lombardia. Il modello potrebbe essere quello veronese dove la Gardesana orientale libera dai mezzi pesanti. La Prefettura di Verona ha infatti disposto il limite dal 1° maggio al 31 ottobre scorso considerando che il traffico pesante possa determinare gravi pericoli ed incidenti per i fruitori della S.R. 249. Da qui il divieto ai veicoli per il trasporto di cose di massa complessiva superiore a tonnellate 7,5, comprensivo dei veicoli adibiti al trasporto delle merci pericolose.

GIU.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1