CHIUDI
CHIUDI

11.07.2020

C’è un viaggio nel gusto: il Garda va a tutto gelato

Roberta Bigoloni e il suo gelato «secondo natura»Massimo e papà Vito Donelli, con una loro collaboratrice, all’interno della gelateria «Azzurra» a Maderno
Roberta Bigoloni e il suo gelato «secondo natura»Massimo e papà Vito Donelli, con una loro collaboratrice, all’interno della gelateria «Azzurra» a Maderno

Il viaggio nel gusto sottozero della riviera del Parco fa tappa questa volta a Gardone Riviera e a Toscolano Maderno, in due gelaterie affacciate sui rispettivi lungolaghi: inevitabilmente, tappa obbligata per ogni turista proveniente da ogni latitudine, in transito da quelle parti. Al Pinguino Giallo di Gardone Riviera la parola d’ordine è «biologico» o, prendendo più semplicemente a prestito lo slogan in bella vista sul banco, «Gelato secondo natura dal 1987». Testi parole e musica sono di Roberta Bigoloni che dal 2017 produce il gelato nel laboratorio all’interno del locale di piazza Marconi, dopo aver ricevuto il testimone da mamma Silvia: «E al delivery nell’epoca del Covid – precisa – ci pensa papà Franco». Tutti gli ingredienti necessari alla preparazione di una ventina di proposte sono rigorosamente bio con particolare attenzione alle esigenze dei celiaci: «Dal latte ma non solo: anche la frutta, uova e farina (utilizzata per la preparazione di dolci e piccola pasticceria) tutto è a filiera corta». Altre materie prime sono griffate da MenSanaBio di Gavardo. Come nella stragrande maggioranza delle gelaterie della riviera va come il pane il gusto al pistacchio: «Quello di Bronte bio – sottolinea sorridendo - vado a cercarlo col lanternino», ma sono in cima alle preferenze della casa anche il cedro e il lampone. Per un’offerta dai gusti classici-tradizionali arricchita da frappè, ghiaccioli e granite alla frutta (richiestissima quella alle mandorle): «Il turista straniero – è l’analisi di Roberta – è più portato per i gusti tradizionali, quello italiano invece si lascia facilmente sedurre dalle novità». Il Pinguino giallo è open da marzo a ottobre tutti i giorni dalle 8.30 alle 24 grazie anche alle golose proposte di brioches prodotte in laboratorio da lievito madre, frolle e torte rustiche, frutto della passione di Roberta Bigoloni per la pasticceria che da una decina d’anni coltiva con risultati sorprendenti. QUATTRO CHILOMETRI più a nord sul lungolago di Maderno, adiacente allo storico bar Don Carlos, troviamo invece la gelateria Azzurra della famiglia Donelli, proprietaria a Gargnano di un altro punto vendita in piazza Feltrinelli. Dopo gli esordi gargnanesi sul lungolago Zanardelli nel 1996, dieci anni dopo Vito, accompagnato dai figli Massimo e Andrea, approda nel golfo di Maderno piantando la bandiera all’inizio del lungolago, subito dopo la piazza. In una gelateria con laboratorio incorporato nel retro, capace di soddisfare con i «classici» del repertorio italiano i palati di ogni turista straniero: «Gettonatissimi dai turisti sono il sorbetto al limone di Gargnano – racconta Massimo – e la frutta in generale. Con questo caldo anche le granite stanno anche avendo la meglio sui gusti alla crema». Lievito e panna sono rigorosamente made in Alto Adige mentre la frutta è a chilometro zero proveniente da una vicina azienda agricola di San Bartolomeo. Anche qui però al primo posto delle preferenze troviamo il pistacchio, servito per l’occasione nell’intrigante «triplete» accompagnato da mandorla e nocciola: «Il tiramisù e il gusto all’amaretto – sottolinea Massimo – mettono però d’accordo tutti, italiani e stranieri». Non i più piccoli: per loro picchiano forte il Nutella biscuits, ghiaccioli e stecchi di frutta. Aperta da marzo a ottobre 7 giorni su 7 dalle 9 alle 24, la gelateria Azzurra è tra i luoghi termometro di questa stagione anomala: «Bene il fine settimana – chiosa Massimo – negli altri giorni di questa estate, si cerca di mantenere la posizione». •

Luciano Scarpetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1