CHIUDI
CHIUDI

28.03.2020

Civile, Sileo:
«Forse 700 decessi
rimasti sommersi»

Gli Spedali Civili di Brescia
Gli Spedali Civili di Brescia

Ormai è chiaro anche a Brescia che i numeri dichiarati dei
contagiati e dei decessi per Coronavirus rientra solo in parte
nelle statistiche che Ats fornisce ogni giorno. «Oltre ai
decessi ufficiali a Brescia riteniamo ce ne siano tra i 30 e i
50 in più al giorno di persone che alle quali non è stato fatto
il tampone ma che riteniamo essere morte per Covid», ha detto il
direttore generale di Ats Brescia Claudio Sileo. Il rischio è
che i decessi ad oggi rimasti sommersi siano almeno 700.
«Stando ai dati degli uffici della nostra anagrafe in città
paragonando marzo dello scorso anno con marzo 2020 i morti sono
raddoppiati», ha aggiunto il sindaco di Brescia Emilio Del Bono
che a questo punto ha chiesto più tamponi. «C’è una richiesta
dei medici di base della provincia di Brescia: fare i tamponi ai
pazienti a casa con sintomi covid. No ai tamponi a tutti ma a
questa platea di persone sì» ha detto. Nel frattempo si registra
il primo decesso di un dipendente degli Spedali civili di
Brescia, dove tra medici e infermieri sono risultati positivi
310 persone (ANSA).

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1