CHIUDI
CHIUDI

05.06.2020 Tags: Brescia

«Così l’Austria ci ha dichiarato guerra»

Uno schiaffo, anzi di più. «Tenendo chiuse le frontiere, l’Austria ha dichiarato guerra al turismo dell’alto Garda». Il Brennero è la scorciatoia privilegiata dai tedeschi diretti sul Benaco che, se la situazione non si sbloccherà dovranno trovare «rotte» diverse, più complicate. Una situazione che potrebbe disincentivare le vacanze sulla riviera considerato che quasi il 90% degli ospiti provenienti dalla Germania arriva in auto, camper o pullman. «Ci sentiamo accerchiati considerato che la linea della fermezza è stata scelta anche da Spagna, Svizzera, Regno Unito e Grecia», ammettono gli operatori bresciani, trentini e veneti. Il direttore del Consorzio Garda Lombardia, Marco Girardi invita a mantenere i nervi saldi: «Si potranno tracciare scenari attendibili solo a luglio, quando inizierà la vera stagione turistica sul lago». •>SCARPETTA PAG 16

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1