CHIUDI
CHIUDI

22.11.2019

Crac Stefana spa: otto rinvii a giudizio A maggio il processo

L’ingresso della ex Stefana
L’ingresso della ex Stefana

Si aprirà il prossimo 19 maggio il processo a carico dei vertici della ex Stefana spa, l’acciaieria di Nave schiacciata da un passivo di 130 milioni di euro e che ha ottenuto il concordato preventivo, accusati a vario titolo di insolvenza fraudolenta, false informazioni in merito al concordato preventivo, omesso pagamento dei contributi previdenziali ai dipendenti e false fatture. Sono pesanti le accuse che la procura di Brescia (4 i pm che si sono avvicendati alla guida delle indagini) ha mosso nei confronti di otto persone. SI TRATTA DI: Giacomo Ghidini, ex presidente di Stefana spa, dei consiglieri Pieralberto e Giampietro Ghidini, Quinto e Giulio Stefana e di Diego Gregorini, Matteo Gregorini e Annamaria Basile, i legali rappresentanti di tre società (Sogeas, Metal works e Selmad) che avrebbero emesso fatture da due milioni di euro (400 mila euro il valore dell’iva) per operazioni mai fatte con il solo fine di non far pagare le tasse alla Stefana. Per gli inquirenti, gli imputati avrebbero:«Dissimulato lo stato di insolvenza mediante anomale svalutazioni dei crediti». Le indagini erano partite nel 2015 dopo che i titolari di due aziende di Corte Franca avevano denunciato la Stefana che un anno prima aveva chiesto forniture per 1,6 milioni di euro salvo poi alla fine di quello stesso anno chiedere l’ammissione al concordato preventivo. Per i due imprenditori franciacortini il cda dell’azienda di Nave li avrebbe raggirati perché avrebbe fatto «spesa» da loro pur sapendo di non avere il denaro per saldare il conto». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1