CHIUDI
CHIUDI

06.06.2020 Tags: Brescia

Cre comunali al via, turni dal 29 giugno al 28 agosto

L’assessore Fabio Capra
L’assessore Fabio Capra

Anche i Cre comunali si faranno, lo afferma una delibera di Giunta. «A condizione che i dati dell’epidemia non peggiorino» dichiara l’assessore all’Istruzione della Loggia Fabio Capra. C’è invece un inghippo per i progetti che non siano comunali, Grest compresi, che l’ente vorrebbe coordinare, senza però essere incaricato dell’approvazione come da ordinanza regionale. «E’ una responsabilità che non possiamo assumerci, spetta alla Regione o all’Ats. Noi possiamo rispondere per le nostre attività, non per quelle dei molti soggetti che già ci hanno inviato le loro proposte che sosterremo, comunque, con convenzioni ed erogazioni» dice Capra. E la sollecitazione, già venuta da Anci Lombardia, è stata ripetuta anche dal sindaco di Palazzolo Gabriele Zanni al tavolo di coordinamento e al dirigente Ats Claudio Sileo, a nome di parecchi colleghi. «Ognuno deve fare la sua parte, come recita il Dpcm governativo, la parte sanitaria spetta all’Azienda sanitaria. E’ un nodo che va risolto per la tranquillità di tutti e per la garanzia delle regole. Non vorremmo che venissero scaricate incombenze inadatte sulle spalle dei sindaci, come a volte accade». IL PROGRAMMA cittadino è pronto. Stabilisce turni di cinque giorni dal 29 giugno al 28 agosto (tranne il Ferragosto 10-14) per infanzia e primarie, con scuole aperte laddove si formino almeno due gruppi, in totale 10 piccoli o 14 alunni da 6 a 11 anni. Per i disabili, come disposto dalle norme, sarà individuato l’assistente ad personam. Per tutto questo vengono stanziati 167.800 euro per l’infanzia, 340mila per le primarie. Due sono i moduli: uno solo al mattino senza pasto, con tre fasce di contributo a seconda dell’Isee, 20, 30, 50 euro; uno per l’intera giornata con mensa tipo lunch box, a 45, 65, 95 euro. Uno sconto del 25 per cento è previsto per il secondo fratello. Per il personale la delibera annuncia che verranno utilizzati i contratti in corso ma che si farà «una rimodulazione degli appalti sospesi per il lockdown e si ricorrerà anche a personale dipendente. A seconda delle domande, che dovranno essere inviate online, si attiveranno dalle 10 alle 15 scuole elementari e parecchie scuole di tutto il sistema integrato delle materne con 4200 iscritti». Un sondaggio per capire il gradimento è stato effettuato nelle sole materne comunali che hanno circa 1500 bambini 3-5 anni. Si concludeva ieri sera. A metà percorso, su 750 risposte il 65 per cento pareva interessato. Se così fosse, con i fondi e le risorse umane disponibili, sarebbe necessaria una graduatoria e andrebbero individuati criteri di selezione. Si tratterà di vedere quale effettivamente potrà essere alla fine dei conti l’adesione. Le informazioni relative saranno pubblicate sul sito del Comune e diffuse sui canali social. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

MA.BIG.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1